Sabato, 24 Luglio 2021
Mondo Regno Unito

Eterna damigella d'onore single si suicida: tutte le sue amiche si erano sposate

Giovane manager inglese, bella e popolare, non era riuscita a superare la fine di una relazione mentre tutte le sue amiche salivano all'altare. La ragazza è stata trovata impiccata in casa: la sera prima aveva incontrato per caso il suo ex

Ad Hollywood ci avevano scherzato su, realizzando persino un film su una giovane "condannata" a fare sempre la damigella d'onore ai matrimoni delle sue amiche per ben 27 volte, finché anche lei non riusciva a convolare a giuste nozze. Ma la realtà può essere molto tragica, come dimostra la storia di Danielle Saul, 31enne di Manchester ritrovata impicata nel proprio appartamento nel giugno dello scorso anno.

L'inchiesta che ha fatto seguito alla sua morte ha fatto luce su una storia di amara solitudine.

Danielle aveva tutto  per sentirsi realizzata: un buon lavoro, carriera, bellezza, amicizie. Eppure non era riuscita a riprendersi dalla fine di una storia d'amore, mentre tutte le sue amiche finivano all'altare e lei era sempre l'eterna damigella d'onore. Così era piombata nella depressione.

Come ha ricostruito il coroner, la sera prima della sua morte Danielle aveva incontrato per caso l'ex fidanzato. La ragazza lo aveva invitato a bere qualcosa a casa sua, insieme ad altri amici, ma non era riuscita a convincerlo a riprendere la relazione e lui se n'era andato. Il corpo di Danielle è stato trovato impiccato tre giorno dopo da un'amica che, non avendo più avuto sue notizie, si era preoccupata e aveva deciso di andare a controllare.

L'autopsia ha rivelato che al momento della morte Danielle aveva assunto un ingente quantitativo di alcol, che potrebbe aver aggravato lo stato depressivo della ragazza, spingendola ad agire d'impulso per lanciare quello che si pensa fosse "un grido d'aiuto", come rivelano i tabloid britannici. Il coroner ha quindi classificato comunque la morte di Danielle come una disgrazia, sostenendo che non si sono prove sufficienti per dimostrare che la ragazza volesse deliberatamente togliersi la vita.

"In quel periodo diverse sue amiche si erano sposate e lei aveva partecipato a tutti gli addii al nubilato e alle cerimonie - ha raccontato la madre di Danielle - Impiccarsi avrebbe potutto essere una soluzione permanente a un problema temporaneo. Se ne avesse parlato con noi le saremmo stati vicini". Eppure Danielle aveva cercato aiuto. Lucy Nixon, la sua migliore amica, ha raccontato in tribunale che già nel 2014 la ragazza le aveva rivelato l'intenzione di incontrare uno specialista che l'aiutasse "a combattere i propri demoni". Piangendo, Lucy ha rivelato inoltre che tempo prima l'amica le aveva mandato messaggi in cui diceva "Mi sento morire" e foto di lei in lacrime. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eterna damigella d'onore single si suicida: tutte le sue amiche si erano sposate

Today è in caricamento