rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022

La crisi? "Colpa dei banchieri, sniffano troppa cocaina"

David Nutt, ex consulente del governo britannico 'licenziato' per aver sostenuto che le droghe sono meno pericolose dell'alcol, torna a far discutere: "I banchieri sniffano e questo li porta a essere troppo sicuri del loro operato"

La crisi finanziaria? "E' stata causata dai troppi banchieri che sniffano cocaina". Parola dell'ex consulente del governo britannico per le droghe, David Nutt, allontanato da Downing Street nel 2009 per aver sostenuto che l'ecstasy e l'Lsd sono meno pericolosi dell'alcol.

"I banchieri sniffano cocaina e ci hanno portato in questo caos terribile", ha dichiarato al Telegraph, sottolineando come questa sostanza renda "troppo sicuri di sè", portando così i consumatori a correre più rischi.

Professore di neuropsicofarmacologia all'Imperial College di Londra, Nutt ha sottolineato anche come la cocaina sia perfetta per "una cultura dei banchieri di esaltazione e di spinta sempre più in avanti. E' una droga del più".

Fonte: The Telegraph →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La crisi? "Colpa dei banchieri, sniffano troppa cocaina"

Today è in caricamento