rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Aveva 90 anni / Sudafrica

Sudafrica in lutto, è morto Desmond Tutu: simbolo della lotta all'apartheid

L'arcivescovo sudafricano, icona della resistenza contro l'apartheid e promotore della riconciliazione, nel 1984 aveva ricevuto il Nobel per la pace come simbolo della lotta nonviolenta contro il regime razzista

Si è spento all'età di 90 anni l'arcivescovo sudafricano Desmond Tutu, che fu uno dei simboli della resistenza contro l'apartheid e divenne poi il promotore della riconciliazione. A confermare la triste notizie è la presidenza del Sudafrica

Il presidente Cyril Ramaphosa, ha commentato così la morte di Tutu: "La scomparsa dell'arcivescovo emerito Desmond Tutu è un altro capitolo del lutto nell'addio della nostra nazione a una generazione di eccezionali sudafricani che ci hanno lasciato in eredità un Sudafrica liberato".

Desmond Tutu, Nobel per la pace nel 1984

Premio nobel e uno dei simboli della lotta all'apartheid. Desmond Mpilo Tutu, morto all'eta di 90 anni è stato il primo arcivescovo anglicano nero di città del Capo e ha sempre lottato per difendere gli oppressi e coloro che non avevano diritti. Sono diverse le sue iniziative politiche rivolte ad abbattere le differenze tra bianchi e neri nel Paese che lo hanno portato a ricevere il Nobel per la Pace nel 1984.

È stato anche presidente della commissione Truth and Reconciliation Commission che aveva il compito di indagare sulla violazione dei diritti umani. Suoi gli scritti Crying in the wilderness (1982) e Hope and suffering (1983), No future without forgiveness (1999) e God has a dream: a vision of hope for our time (2004). Sarebbe stata coniata da lui la frase Rainbow Nation, nazione arcobaleno, per descrivere il suo paese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sudafrica in lutto, è morto Desmond Tutu: simbolo della lotta all'apartheid

Today è in caricamento