rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023
Mondo

A Roma un "grande fratello" per sorvegliare la visita di Donald Trump

Previsti sul territorio una presenza massiccia di telecamere della polizia per riprendere ogni istante del percorso presidenziale e una copertura video dall'alto da parte di elicottero dotato di impianto di ripresa aerea

E' una Roma blindata quella che accoglie la prima visita del presidente americano Donald Trump e le misure di sicurezza, messe a punto dal tavolo tecnico che si è svolto in questura a Roma, avranno mille occhi. 

E’ infatti prevista una rete di telecamere sul territorio, installate dalla polizia scientifica nei luoghi ritenuti più sensibili, telecamere anche in posizione rialzata sul veicolo del posto di comando avanzato, che riprenderà ogni istante del percorso presidenziale e la copertura video dall’alto da parte di un elicottero della polizia dotato di impianto di ripresa area. Sul piano dello scambio di informazioni, “un’unità di intelligence garantirà in tempo reale l’aggiornamento informativo in maniera tale da consentire al centro di gestire i servizi nella maniera più idonea in relazione alla valutazione del rischio”.

Le strade chiuse a Roma per l'arrivo di Trump

Inoltre è vietato manifestare in un’area denominata “Green Zone” e definita con ordinanza del questore, che “include itinerari cittadini e località interessate alla visita di Stato”. “All’interno di quest’area, da oltre un mese, l’ufficio di gabinetto della Questura non accetta preavvisi di manifestazioni o cortei che pongano problematiche con rischi per la visita”.

Itinerari scelti al momento e "cerchi di sicurezza"

Durante il soggiorno a Roma, Trump e il suo staff alloggeranno per circa 24 ore a Villa Taverna, la residenza dell'ambasciatore statunitense nella Capitale. Ivanka Trump potrebe fermarsi invece fino al 25. 

Il piano sicurezza è già scattato ieri con le bonifiche lungo i percorsi che effettuerà il corteo presidenziale Usa. In campo, come consuetudine, auto corazzate, unità cinofile e artificieri. Due le aree di sicurezza maggiormente attenzionate attorno al Vaticano e al Quirinale.

In programma ci sono gli incontri con il Papa, mercoledì mattina, poi a seguire con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella e con il premier Paolo Gentiloni.  Poi Trump ripartirà alla volta della Sicilia dove il 26 e il 27 maggio è in programma il G7 a Taormina.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Roma un "grande fratello" per sorvegliare la visita di Donald Trump

Today è in caricamento