Domenica, 7 Marzo 2021
Stati Uniti d'America

"Donald Trump non ha pagato le tasse per anni": lo scoop sulle elezioni Usa

Il tycoon bolla tutto come "fake news", ma l'inchiesta è solidissima, come da tradizione del New York Times: "Incassa centinaia di milioni di dollari ma accumula perdite croniche"

L'inchiesta si abbatte su una campagna per le elezioni presidenziali già molto aspra a poco più di un mese dal voto Secondo un'inchiesta del New York Times, che domenica ha pubblicato informazioni su vent'anni di dichiarazioni dei redditi del tycoon repubblicano, Donald Trump nel 2016, anno in cui vinse le elezioni, pagò appena 750 dollari di tasse federali. Stessa cifra l’anno successivo. Addirittura, per 10 dei 15 anni precedenti, non ha mai sborsato un dollaro di imposte sul reddito "soprattutto perché ha riportato più perdite di denaro che guadagni".

Donald Trump non paga le tasse? 

"Il New York Times ha ottenuto da più di vent'anni informazioni fiscali riguardanti il signor Trump e le centinaia di società che compongono il suo gruppo, comprese informazioni dettagliate sui suoi primi due anni in carica. Non sono incluse le sue dichiarazioni dei redditi personali per il 2018 o il 2019", si legge sul quotidiano simbolo dell'America liberal. Secca la replica di Trump, che in una conferenza stampa alla Casa Bianca ha qualificato come "fake news" il presunto scoop spiegando che "è un'informazione fasulla, totalmente inventata: ho pagato molto, e ho pagato molte tasse sul reddito anche a livello statale, molte tasse nello Stato di New York", ha aggiunto senza fornire però ulteriori dettagli.

L'inchiesta è però giornalisticamente solidissima, come da tradizione. "Mentre il presidente è impegnato nella campagna per la rielezione che secondo i sondaggi rischia di perdere, le sue finanze sono sotto stress, appesantite da perdite e da centinaia di milioni di dollari di debiti che ha personalmente garantito", scrive il quotidiano, evidenziando poi il rischio di un contenzioso con l'Internal Revenue Service "sulla legittimità di un rimborso fiscale di 72,9 milioni di dollari che ha chiesto e ricevuto dopo aver dichiarato enormi perdite. Un giudizio sfavorevole potrebbe costargli più di 100 milioni di dollari".

Elezioni Usa: Joe Biden è in netto vantaggio nella corsa alla Casa Bianca

I documenti, secondo il Nyt, descrivono "un uomo d'affari che incassa centinaia di milioni di dollari all'anno ma accumula perdite croniche" in una strategia che sarebbe finalizzata ad "evitare di pagare le tasse". "I dati mostrano che" Trump “dipende sempre di più dai soldi prodotti da aziende che lo mettono in potenziale e spesso diretto conflitto di interessi con il suo ruolo di presidente". Il New York Times ha ottenuto dati sulla dichiarazione dei redditi che abbracciano più due decenni e riguardano le centinaia di società che compongono la galassia imprenditoriale del presidente. Le informazioni si riferiscono anche ai primi due anni trascorsi alla Casa Bianca ma non riguardano il 2018 e il 2019: "Ulteriori articoli verranno pubblicati nelle prossime settimane". E nel comitato elettorale del tycoon si inizia a sudare freddo, anche perché tutti i sondaggi nazionali (che valgono quel che valgono, visto il sistema elettorale Usa, ma sono spesso indicativi) Joe Biden è in netto vantaggio nella corsa verso la Casa Bianca.

I veri introiti del presidente restano un mistero: "Le informazioni di cui siamo a conoscenza sono state date dallo stesso Trump al fisco, non il frutto di un’indagine indipendente. A quanto davvero ammonti il suo patrimonio nessuno lo sa".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Donald Trump non ha pagato le tasse per anni": lo scoop sulle elezioni Usa

Today è in caricamento