rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
La vicenda

"Ha raccolto fondi per l'Ucraina": arrestata una 33enne russo-americana

L'arresto è avvenuto a Ekaterinburg, in Russia: la donna è accusata di aver fornito "assistenza finanziaria a uno stato straniero"

Una donna di 33 anni, residente a Los Angeles, è stata arrestata a Ekaterinburg, in Russia, con l'accusa di aver fornito "assistenza finanziaria a uno stato straniero". A riportare la notizia sono i media russi che citano fonti dei servizi segreti di Mosca (Fsb). Stando a quanto si è appreso la 33enne avrebbe doppia nazionalità: sia statunitense che russa. Le autorità russe, riferiscono i media, avrebbero fermato le sue "attività illegali". In particolare la donna è accusata di aver fondi a favore dell'esercito ucraino dal febbraio del 2022, quando è iniziata l'invasione russa dell'Ucraina. 

La città in cui è finita in manette, riferisce l'Adnkronos, è la stessa in cui è stato arrestato il 29 marzo del 2023 Gershkovich, corrispondente del Wall Street Journal a Mosca e cittadino americano, detenuto da allora con accuse di spionaggio. Accuse negate con forza sia dallo stesso giornalista (che rischia fino a 20 anni di carcere), sia dalla Casa Bianca. 

"Abbattuti 23 droni russi"

Intanto L'esercito ucraino ha rivendicato di aver abbattuto 23 droni russi di fabbricazione iraniana Shahed lanciati contro varie zone del Paese, mentre suonavano gli allarmi antiaereo nelle regioni di Kiev e Kharkiv. "Come risultato delle azioni di difesa, 23 'Shahed' sono stati abbattuti nelle regioni di Kharkov, Poltava, Kirovograd, Dnipro, Zaporizhzia, Kherson e Nicolayev", si legge in un comunicato delle Forze Armate dell'Ucraina pubblicato sul proprio canale Telegram.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ha raccolto fondi per l'Ucraina": arrestata una 33enne russo-americana

Today è in caricamento