rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
ARABIA SAUDITA

Donna condannata a morte per adulterio, per l'amante "solo" cento frustate

Una donna è stata condannata alla lapidazione con l'accusa di aver tradito il marito. Il suo amante invece verrà frustrato: tutto succede in Arabia Saudita, dove vige la Sharia

Una donna sposata di 45 anni è stata condannata alla lapidazione per aver tradito il marito. Per il suo amante, un lavoratore single dello Ski Lanka, la pena sarà diversa: "soltanto" cento frustate. Il tutto succede in Arabia Saudita, paese più volte accusato dalle associazioni non governative di diverse violazioni dei diritti umani. 

Entrambi gli amanti sono stati condannati per lo stesso reato ma la pena è differente. La lapidazione viene inflitta per lo più alle donne: i 'trasgressori' vengono bersagliati con pietre fino alla morte. Una pratica ancora diffusa in alcuni paesi del Golfo. 

Secondo una recente dichiarazione di Amnesty International oltre 150 persone sono state giustiziate in Arabia Saudita quest'anno, per lo più per decapitazione pubblica. La maggior parte dei giustiziati sono lavoratori stranieri provenienti da paesi poveri, che sono particolarmente vulnerabili in quanto in genere non conoscono l'arabo e non sono a conoscenza di tutte le leggi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donna condannata a morte per adulterio, per l'amante "solo" cento frustate

Today è in caricamento