Domenica, 11 Aprile 2021
Etiopia

Etiopia, sostiene la maturità mezz’ora dopo aver partorito: la storia di Almaz

La 21enne etiope ha svolto gli scritti di inglese, aramico e matematica dal suo letto d'ospedale

Almaz Derese intenta a fare il suo esame in ospedale (foto ufficio comunicazione dell’area di Illuababor, Etiopia)

Sperava che il suo bambino nascesse dopo, per avere il tempo di poter sostenere l'esame finale del suo corso di studi, come la nostra maturità. Ma Almaz Derese, 21enne etiope, è entrata in travaglio poco prima che iniziasse l’esame, che era stato posticipato a causa del Ramadan. Dopo aver partorito, la ragazza ha chiesto di poter sostenere gli scritti la maturità. Cosa che ha fatto, appena trenta minuti dopo aver dato alla luce suo figlio.

Le foto di Almaz intenta a scrivere i suoi compiti finali di Inglese, Amarico e Matematica, seduta sul letto, hanno fatto presto il giro del mondo. Le immagini sono state diffuse dall’ufficio comunicazione dell’area di Illuababor, una provincia a sud-ovest dell’Etiopia, vicino al confine con il Sudan.

“Avevo fretta di fare il mio esame, così alla fine il travaglio non è stato tanto per niente difficile”, ha detto Almaz all’edizione in lingua aramica della Bbc. Suo marito, Tadese Tulu, ha detto di aver convinto la scuola affinché permettesse a Almaz di sostenere l’esame in ospedale. Gli altri test li sosterrà direttamente nell'istituto preposto. 

Studiare durante la gravidanza non è stato un problema, ha detto Almaz, che a differenza di quello che accade generalmente in Etiopia (dove la maggior parte delle ragazze lasciano la scuola superiore per poi riprendere gli studi in seguito) vuole continuare a studiare senza perdere tempo: nei suoi piani c’è l’intenzione di frequentare un corso di due anni di preparazione all’università.

Almaz ha detto di essere soddisfatta del risultato dell’esame e lei e il bambino stanno bene.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Etiopia, sostiene la maturità mezz’ora dopo aver partorito: la storia di Almaz

Today è in caricamento