Giovedì, 23 Settembre 2021
Il filmato / Afghanistan

Afghanistan: donna frustata in strada dai talebani

Nel Paese non si fermano le violenze e molti afghani denunciano di sentirsi in pericolo di vita

Una donna urla impotente mentre i talebani la frustano senza pietà. Il drammatico video, di cui non si hanno molti dettagli, è stato pubblicato su Twitter dall'account Panjshir_Province e documenta una delle tante violenze perpetrate dai nuovi padroni dell'Afghanistan nei confronti della popolazione civile. Non è chiaro di qualche "colpa" si sia macchiata agli occhi dei taliban la donna nel filmato, sappiamo però che quando si tratta di punire ed "educare", detto tra molte virgolette, i fondamentalisti non ci vanno tanto per il sottile.

Il video della donna frustata dai talebani, immagini non adatte a un pubblico sensibile

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Violenze si sarebbero consumate nei giorni scorsi anche nei confronti dei giornalisti. In particolare la cronista del quotidiano online afghano EtilaatRoz e un cameraman sono stati malmenati mentre stavano seguendo una una manifestazione sui diritti delle donne a Kabul. "Mi hanno colpito con una forza tale che ho pensato che fosse finita", ha detto Naqdi alla CNN. 

La normalità dunque vacilla: le violenze non si sono del tutto arrestate e molti afghani denunciano minacce. Chi ha collaborato con le forze Nato o le organizzazioni internazionali, oppure svolgeva un lavoro ritenuto scomodo (insegnanti, giornalisti, defensori dei diritti umani) e non è riuscito a lasciare il paese, denuncia di sentirsi in pericolo di vita. Molte critiche arrivano da parte di governi e delle istituzioni internazionali anche per le restrizioni imposte alle libertà delle donne, sebbene in un primo momento gli ex combattenti avessero assicurato che i loro diritti non sarebbero stati compromessi. Prosegue anche la polemica per gli arresti e le denunce di tortura a danno dei giornalisti che nei giorni scorsi hanno seguito le manifestazioni di protesta contro il nuovo esecutivo.

Le nuove regole per le studentesse

Intanto oggi il ministro dell'Educazione, Shaikh Abdul Baqi Haqqani, ha annunciato le nuove regole per le studentesse universitarie dell'Emirato di Afghanistan. Secondo il ministro del nuovo governo provvisorio guidato dai talebani, le classi miste "non sono accettabili" e il nuovo regolamento verrà definito e applicato in osservanza della sharia, la legge islamica, di cui i talebani danno un'interpretazione particolarmente rigida e non condivisa da buona parte del mondo musulmano.

Il dirigente ha inoltre fatto sapere che verrà effettuata una revisione dei corsi di studio in modo da "abrogare ogni materia in contrasto con la legge islamica". Secondo il ministro, un programma per permettere agli studenti di compiere scambi di studio negli atenei stranieri sarà definito a breve. La riforma dell'università giunge a una settimana dalla riapertura degli atenei nel Paese, tanto quelli pubblici quanto quelli privati. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Afghanistan: donna frustata in strada dai talebani

Today è in caricamento