rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
MEDIO ORIENTE / 2

Per la prima volta una donna nominata portavoce di Hamas

La giovane ha detto di non aver alcun problema a parlare con i media israeliani, sottolineando però di aver bisogno comunque di un'autorizzazione ufficiale: "Se mi viene data l'autorizzazione io personalmente non ho problemi"

Per la prima volta Hamas ha scelto una donna come propria portavoce: si tratta della giornalista Isra Almodallal, 23 anni, incaricata di migliorare i rapporti con i media internazionali.

"Mi rivolgerò ai media occidentali e israeliani e mi adopererò per cambiare il linguaggio e offrire un quadro diverso della Palestina e di Gaza - ha detto - renderò le questioni più umane e anche se i funzionari palestinesi non comprendono questo linguaggio, io conoscono cosa vuole l'opinione pubblica occidentale. L'Occidente non comprende il discorso religioso, quanto piuttosto il discorso umano".

Al Mudallal parla perfettamente l'inglese per aver vissuto cinque anni nel Regno Unito. Secondo quanto riportato dal quotidiano Asharq Al-Awsat, la portavoce starebbe ora studiando la lingua ebraica per poter seguire i media israeliani: "Sto studiano tutto riguardo ai media israeliani, occidentali e americani ... e trascorro molto tempo a leggere e a guardare canali diversi". Al Mudallal ha detto di non aver alcun problema a parlare con i media israeliani, sottolineando però di aver bisogno comunque di un'autorizzazione ufficiale: "Se mi viene data l'autorizzazione io personalmente non ho problemi".


Il governo di Hamas non consente ai giornalisti di Gaza di trattare con i media israeliani e molti funzionari si rifiutano di parlare ai giornalisti israeliani.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per la prima volta una donna nominata portavoce di Hamas

Today è in caricamento