rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
EGITTO / Egitto

Egitto, attacchi nel Sinai, uccisi 15 militari

Il blitz portato avanti da miliziani jihadisti. Otto di questi sarebbero stati uccisi dall'aviazione israeliana

Sono 15 le guardie egiziane uccise ieri sera nell'attacco al posto di frontiera di Karm Abou Salem, al confine con Israele. Secondo quando riferiscono i media, alcuni miliziani jihadisti si sarebbero impossessati di un blindato dell'esercito egiziano, varcando la frontiera. L'aviazione israeliana ha quindi attacco il mezzo uccidendo 8 membri del commando, come riferisce l'Ansa

La risposta di Tel Aviv - Dopo essersi congratulati con i militari israeliani, le autorità di Tel Aviv hanno lanciato un messaggio al presidente egiziano Mohammed Morsi. Secondo il ministro della Difesa, questo attacco dovrebbe “servire da sveglia” per convincere il Cairo ad intraprendere un'azione contro le cellule islamiche che si trovano nel territorio. 

Condanna egiziana - La risposta egiziana non si è fatta attendere. L'esercito ha promesso che i cittadini “non dovranno aspettare a lungo per assistere ad una reazione”.

Lo stesso presidente Morsi, in un discorso alla televisione, ha definito le vittime dei “martiri” uccisi durante il periodo sacro del Ramadan. “Il loro sangue non è stato versato invano” ha poi dichiarato il premier. 

Le condoglianze di Hamas - Anche Hamas ha voluto condannare l'attacco, definendolo come un “crimine tremendo”. L'organizzazione palestinese ha inoltre presentato le proprie “profonde condoglianze alle famiglie delle vittime e al popolo egiziano”, come riporta Al Jazeera

La situazione nella regione del Sinai è diventata profondamente instabile all'indomani della caduta di Hosni Mubarak. Questo incidente potrebbe provocare nuove tensioni tra il Cairo e Tel Aviv.

“Il Sinai è conosciuto dagli israeliani come una specie di 'selvaggio west'” ha spiegato Cal Perry, corrispondente dell'emittente araba. “Credo che vedremo gli israeliani intervenire nelle prossime 24 ore” ha poi aggiunto. 

Intanto il Cairo ha deciso di chiudere per un “tempo indeterminato” il valico di Rafah, l'unico varco non controllato da Israele che permette il passaggio tra la Striscia di Gaza e l'Egitto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Egitto, attacchi nel Sinai, uccisi 15 militari

Today è in caricamento