Mercoledì, 28 Luglio 2021
Mondo Egitto

Egitto, bombe dell'Isis nel Sinai: è strage di soldati

La rivendicazione del Califfato parla di 18 soldati uccisi. La strage causata da una serie di ordigni disseminati sulla strade strade a Rafah e a Sud di al Sheikh Zwueid

Il luogo dell'attentato (Askanews)

EGITTO - Nuova strage di soldati nel Sinai: è di almeno sette morti e decine di feriti il bilancio di una serie di bombe fatte esplodere dai jihadisti dello Stato Islamico contro un convoglio di mezzi militari. A riferirlo sono fonti mediche e di sicurezza locali come riportano i media egiziani. 

LA RIVENDICAZIONE - L'Isis, con un comunicato diffuso in rete, ha rivendicato gli attacchi compiuti ieri, parlando di "almeno 18 soldati uccisi".

LA STRAGE - Il quotidiano al Youm7 riporta da fonti mediche e militari che "cinque soldati, un ufficiale dell'esercito e una donna sono morti e altri 15 sono rimasti feriti in due distinti attacchi contro due mezzi blindati dell'esercito". Stando a fonti di sicurezza locali, "una serie di ordigni seminati su strade a Rafah e a Sud di al Sheikh Zwueid sono stati fatti esplodere a distanza al passaggio di blindati".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Egitto, bombe dell'Isis nel Sinai: è strage di soldati

Today è in caricamento