rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
EGITTO / Egitto

Egitto: Usa sospendono aiuti militari

L'Egitto da parte sua "respinge l'uso di Washington della carta degli aiuti militari per fare pressioni sul Cairo", giudicando, afferma il portavoce del ministero degli esteri egiziano Badr Abdel Atti "sbagliata e da rivedere" la decisione Usa

Washington, dopo una lunga riflessione, ha deciso di sospendere gran parte degli aiuti finanziari all'Egitto, "ricalibrando" la sua assistenza al paese.Lo ha annunciato il Dipartimento di Stato Usa, specificando che Washington ha deciso di interrompere la fornitura di aiuti militari al Cairo, ma mantenendo l'assistenza a progetti civili portati avanti dal governo del Cairo.

''Gli Stati Uniti lavoreranno con il governo ad interim egiziano e con il Congresso per continuare a fornire sostegno i cui benefici andranno direttamente al popolo egiziano in aree come la sanità, l'insegnamento, e lo sviluppo del settore privato'', si afferma nel comunicato diffuso, nel quale però si rende noto che gli Usa ''continueranno a fornire assistenza per aiutare a rendere sicure le frontiere dell'Egitto, a combattere il terrorismo e la proliferazione e ad aumentare la sicurezza del Sinai'', e che continueranno "a fornire parti per equipaggiamenti militari realizzati negli Usa, così come addestramento e insegnamento''.

FRATELLI MUSULMANI MESSI AL BANDO

I cambiamenti riguarderanno nello specifico la sospensione della consegna di alcuni sistemi militari su larga scala e di assistenza finanziaria in contanti al governo, in attesa di credibili sviluppi verso un governo civile e inclusivo, democraticamente eletto attraverso libere elezioni.

L'Egitto da parte sua "respinge l'uso di Washington della carta degli aiuti militari per fare pressioni sul Cairo", giudicando, afferma il portavoce del ministero degli esteri egiziano Badr Abdel Atti "sbagliata e da rivedere" la decisione Usa. "L'Egitto sta mettendo in atto di road map non solo per fare piacere agli Usa ma al popolo egiziano che la sostiene".

ERDOGAN CONTRO ISRAELE: "LORO DIETRO COLPO DI STATO IN EGITTO"

Sull'Egitto,negli ultimi mesi, si è concentrato "una guerra tra finanziatori", con Arabia Saudita, Emirati Arabi e Kuwait che hanno versato ingenti somme al governo militare, mentre il Qatar ha cercato di finanziare la controparte pro Morsi. Rispetto ai soldi versati dalle ricche monarchie arabe del Golfo, il contributo degli Stati Uniti, secondo gli accordi stipulati tra i due Stati, è comunque limitato: 1,5 milioni di dollari l'anno.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Egitto: Usa sospendono aiuti militari

Today è in caricamento