rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Mondo

Elezioni Francia, rischio astensione: crescono i timori per vittoria euroscettici

Francia a rischio "Bank Run"? Con un'astensione vicina al 50% al secondo turno probabile ballottaggio tra gli estremisti Le Pen-Melenchon: "Già da lunedì prossimo si rischia un'ondata di panico con prelievi sostanziosi dei risparmiatori dai propri conti bancari"

PARIGI - Secondo fonti del ministero dell'Interno francese, il governo di Parigi teme una maxi-astensione al primo turno delle presidenziali domenica prossima.

"Con un'astensione addirittura vicina al 50% si rischia che al secondo turno vada chiunque dei quattro di testa. E non si può escludere un ballottaggio Le Pen-Melenchon", i due candidati più estremi (ed euroscettici) e che proprio per la polarizzazione della propria offerta ad oggi possono contare sulla più alta percentuale di votanti "certi".

L'eventualità di una sfida fra i due più euroscettici, secondo BFM TV, rischia di provocare già da lunedì prossimo un'ondata di panico con prelievi sostanziosi dei risparmiatori dai propri conti bancari. 

In pre allarme anche la Banque de France le cui riserve possono comunque rifornire di contanti le banche francesi per mesi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Francia, rischio astensione: crescono i timori per vittoria euroscettici

Today è in caricamento