Giovedì, 29 Luglio 2021
Mondo Germania

Germania, la Cdu di Angela Merkel vince in Schleswig-Holstein: schiaffo per Schulz

Mancano poco meno di cinque mesi al voto federale e le elezioni regionali sono test anche sulle possibili alleanze di governo. Determinante il voto di domenica prossima nel Nord-Reno Vestfalia il land più popoloso della Germania

Quello appena passato è stato un weekend elettorale importante non solo in Francia, ma anche in Germania dove da settimane, land dopo land, gli elettori tedeschi sono chiamati alle urne per le elezioni regioniali. Una riconferma della forza del partito cristiano-democratico di Angela Merke nello Schleswig Holstein, piccolo Land settentrionale dove il governatore uscente era il socialdemocratico Torsten Albig. Netta affermazione con sette punti di distacco del candidato Cdu Daniel Guenther: alle precedenti elezioni Cdu e Spd erano arrivate entrambe attorno al 30%. Il partito di estrema destra AfD avrebbe superato, ma di poco, la soglia di sbarramento con il 5,5%.

Una sconfitta cocente quella della Spd di Martin Schulz con i socialdemocratici che hanno perso più di tre punti rispetto a cinque anni fa, una vera e propria doccia fredda per il cosiddetto "effetto Schulz" che aveva trascinato la Spd a conquistare fino a 10 punti percentuali nei sondaggi nazionali, al punto da far sembrare a portata di mano, concreta, la possibilità di un cambio di guardia alla cancelleria federale. E' di appena due mesi fa la copertina dello Spiegel in cui uno Schulz gigante s'imponeva su una piccola Merkel con il titolo: "La fara' cadere?". 

Mancano poco meno di cinque mesi al voto federale, e con la seconda sconfitta regionale dopo quella di qualche settimana fa nella Saar e la delusione dello Schlesw-Holstein - dov'erano circa 2,3 milioni i cittadini chiamati alle urne - l'ottimismo dei socialdemocratici subisce un notevole contraccolpo.

Sono numerose le possibili alleanze di governo, e tutte da costruire: mentre non ci sono i numeri per una riedizione del governo uscente (Spd, Verdi ed Ssw), le due opzioni più probabili sono una coalizione tra Cdu, Verdi e Fdp e la Grosse Koalition (Cdu e Spd), laddove appare ovviamente meno probabile un'alleanza tra socialdemocratici, ambientalisti e liberali. .

A questo punto il voto di domenica prossima nel Nord-Reno Vestfalia - anche questo Land, il più popoloso della Germania,è  finora governato dalla Spd e anche qui i sondaggi parlano di rischioso un testa-a-testa con la Cdu - appare quasi come un appuntamento del destino. La popolare governatrice socialdemocratica, Hannelore Kraft, fa gli scongiuri: "In questa settimana dobbiamo conquistare gli indecisi", ha commentato dopo risultati del suo partito nel piccolo Land del profondo Nord tedesco. 

LE REAZIONI

Chi ha colpa della sconfitta di Schulz? Giocano con le parole questa mattina i media tedeschi (in tedesco Schulz è quasi uguale a Schuld, cioè colpa) nel commentare il risultato del voto nel piccolo Land dello Schleswig-Holstein dove la Cdu guidata da un giovane e quasi sconosciuto politico, il 43enne Daniel Guenther, ha sbaragliato la Spd del governatore uscente Torsten Albig.

Al di là del risultato regionale, questo voto ha un’importanza simbolica fondamentale in vista dell’appuntamento con le legislative del 24 settembre: segna un punto importantissimo a favore di Angela Merkel, candidata per un quinto mandato alla cancelleria tedesca, e conferma, dopo il voto nel Saarland, che il cosiddetto “effetto Schulz” è tutto tranne che una realtà.

Tanto che lo Spiegel, nel commentare il voto, titola su una foto del candidato socialdemocratico alla cancelleria tedesca: “Lo salvi chi può”.

I risultati nello Schleswig-Holstein vedono la Cdu al 32%, la Spd che perde 3 punti al 27,2%, terza forza i Verdi al 12,9%, seguiti dalla Fdp all’11,5%; con il 5,9% anche l’AfD entra nel parlamento regionale. Resta fuori la Linke, sotto la soglia del 5%, mentre entra il partito della minoranza danese SSW con il 3,3% (esentato dalla soglia). La partecipazione si è fermata al 64,2%.

Il prossimo governo di Kiel potrebbe quindi essere una coalizione a guida Cdu con i Verdi e l’Fdp, i liberaldmemocratici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Germania, la Cdu di Angela Merkel vince in Schleswig-Holstein: schiaffo per Schulz

Today è in caricamento