rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
ELEZIONI IN GERMANIA / Germania

Germania, vinte le elezioni la Merkel cerca un partner

Da un lato i media tedeschi celebrano il trionfo della "cocca della Germania". Dall'altro sottolineano la necessità per la Cdu di trovare un alleato per governare per la terza volta "l'economia più potente d'Europa"

BERLINO (GERMANIA) - Il volto raggiante e soddisfatto di Angela Merkel trionfa sui quotidiani tedeschi e di tutto il mondo. "La cocca della Germania" titola il Berliner Morgenpost sul sorriso della Cancelliera, chiamata a un terzo mandato alla guida dell'economia più potente d'Europa.

Il suo partito, la Cdu, "deve il suo successo all'immensa popolarità personale della Cancelliera", sottolinea il giornale mentre Handelsblatt, il quotidiano economico tedesco, legge nella vittoria una conseguenza diretta della politica europea seguita negli ultimi anni da Berlino. Il conservatore Die Welt evoca il "trionfo di Merkel", arrivando a sostenere che Angela ha vinto "senza il suo partito".

Se piace tanto ai tedeschi, è perché lei svolge il suo lavoro discretamente, senza narcisismo, senza innervosire i suoi concittadini.

RISULTATI: SERVE ALLEANZA - Ma i giornali tedeschi non dimenticano che la Cancelliera deve ancora trovare una coalizione per governare, con la scelta tra un'alleanza con i socialdemocratici (Spd, con il 25,7%) o con i Verdi (8,3%). "Cancelliera cerca Partner", titola il giornale di centro sinistra Berliner Zeitung, mentre la Sueddeutsche Zeitung scrive in prima pagina: "Ora Merkel deve solo scegliere". "Nessuna delle due opzioni è confortevole", sottolinea il settimanale progressista Die Zeit sul suo sito internet. All'interno della Spd "nessuno ha davvero voglia di allearsi a Merkel" perché "non si tratterebbe di un'alleanza tra pari", commenta lo Spiegel. Quanto a un'alleanza con i Verdi, tutte le esperienze a livello regionale si sono concluse con un fallimento.

Elezioni federali in Germania: è "Merkel trionfo"

RISULTATO STORICO - Merkel ha trionfato alle elezioni legislative tedesche e si è guadagnata il terzo mandato consecutivo alla guida della Cancelleria, un risultato "storico" che prima di lei avevano conseguito solo Konrad Adenauer e Helmut Kohl. "Storica" anche la sconfitta dei liberaldemocratici: la Fdp resta fuori dal Bundestag, per la prima volta nel dopoguerra. Sfiora la grande sorpresa anche il partito conservatore anti-euro, l'esordiente Afd, che non riesce a superare la soglia del 5%. La Spd, i socialdemocratici di Peer Steinbrueck, migliorano rispetto al disastroso risultato di quattro anni fa, ma non sfondano. In discesca anche gli altri due partiti dell'arco parlamentare, Verdi e Linke. I risultati ufficiali vedono la Cdu/Csu al 41,5%, la Spd al 25,7%, la Fdp al 4,8%, i Verdi all'8,4% e la Linke all'8,6%, la AfD al 4,7%. L'affluenza alle urne è lievemente cresciuta al 71,5%.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Germania, vinte le elezioni la Merkel cerca un partner

Today è in caricamento