rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Medio Oriente

Elezioni Usa, le opposte reazioni di Hamas e Israele

Sentimenti opposti in Israele e nella striscia di Gaza per la rielezione. Hamas: "Ripristinare i diritti legittimi del popolo palestinese". Peres: "Per noi un futuro di pace e prosperità"

La rielezione di Barack Obama desta sentimenti opposti in Israele e nella striscia di Gaza.

"Al presidente Barack Obama si presenta adesso un'occasione per cambiare la politica degli Stati Uniti, che è sempre stata filo-israeliana, e per ripristinare i diritti legittimi del popolo palestinese". E' questa la prima reazione a Gaza del portavoce dell'esecutivo di Hamas, Taher a-Nunu. Simile il parere del portavoce di Hamas Sami Abu Zuhri secondo cui se gli Stati Uniti vogliono rafforzare le proprie posizioni nel mondo arabo ed islamico dovranno aggiustare la propria politica regionale, in primo luogo proprio verso i palestinesi.

Da Gerusalemme, di cui gli Usa restano l'alleato più stretto, le dichiarazioni sono più concilianti. "Sono convinto che il presidente Obama ci riserverà un futuro di pace e prosperità". Lo ha detto il presidente di Israele Shimon Peres che si trova in questi giorni in visita di stato in Russia. "Invio - ha aggiunto, citato dai media - le mi più profonde felicitazioni al popolo americano e al presidente eletto".

Il premier Beniamyn Netanyahu commenta a caldo: "Il patto strategico fra Israele e Stati Uniti è più forte che mai. Continuerò a lavorare con il presidente Obama per garantire gli interessi essenziali per la sicurezza dei cittadini di Israele". L'ufficio del primo ministro ha fatto sapere che già oggi Netanyahu si incontrerà con l'ambasciatore Usa in Israele Dan Shapiro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Usa, le opposte reazioni di Hamas e Israele

Today è in caricamento