rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Mondo Burkina Faso

Esplosione in una miniera d'oro: inferno di fiamme e oltre sessanta morti

Devastata l'intera area dove si trova il sito di estrazione artigianale. Decine di feriti. Le autorità escludono l'ipotesi di un attacco terroristico

L'incendio, le fiamme che si propagano veloci fino ad arrivare al deposito di dinamite, poi il boato infernale e quel che resta sono morti e feriti. L'area sud-ovest del Burkina Faso è stata devastata dall'esplosione che si è verificata in una miniera d'oro artigianale. Il bilancio delle vittime si aggrava di ora in ora ma, stando alla stampa locale, sono almeno 63. Decine i feriti.

La deflagrazione sarebbe avvenuta nel primo pomeriggio di ieri e sarebbe stata innescata da un incendio che si è esteso fino a un magazzino di stoccaggio della dinamite, secondo quanto riportato da una persona rimasta ferita. Stando alla testimonianza riportata all'emittente pubblica Rtb dall'alto commissario di Poni, la provincia in cui è avvenuto l'incidente, la detonazione ha sradicato alberi e carbonizzato i capannoni che si trovavano nelle vicinanze. 

La maggior parte dei feriti è all'ospedale di Gaoua, distante circa 15 chilometri dal sito di estrazione artigianale. Le forze armate hanno intanto messo in sicurezza l'area dell'incidente mentre accertamenti dell'autorità giudiziaria sono in corso. E' stata già aperta un'indagine per accertare cause e responsabilità dell'esplosione. Una persona sarebbe stata arrestata. Le autorità locali, stando a quanto riferisce l'emittente Radio France Internationale (Rfi), avrebbe "completamente escluso" la pista di un attacco terroristico. Gli incidenti nei siti di estrazione informale sono comuni. Lo scorso settembre, nel centro del Paese, sette minatori hanno perso la vita mentre si inoltravano in un condotto di fortuna, scatenando la rabbia della popolazione locale che ha vandalizzato la miniera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esplosione in una miniera d'oro: inferno di fiamme e oltre sessanta morti

Today è in caricamento