rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
VIOLENZA SULLE DONNE / Regno Unito

"Ho rifiutato di fare sesso con lui, il mio compagno mi ha ridotto in fin di vita"

Stephanie Littlewood, giovane mamma di 22 anni, ha deciso di raccontare la sua storia su Facebook: "Mi ha colpito fino a farmi perdere i sensi, ora sono emotivamente distrutta". L'uomo è stato condannato a sedici mesi di carcere

"Voleva fare sesso ma quando gli ho detto di no è diventato violento e aggressivo. Mi ha preso per una caviglia e gettato sul pavimento. Poi si è seduto sopra di me e mi ha colpito 40 o 50 volte sul volto fino a farmi perdere i sensi. Ma neanche allora si è fermato".

Lo scorso 2 aprile Stephanie Littlewood, giovane mamma di 22 anni, è stata ridotta in fin di vita dal suo compagno. Sì è salvata per miracolo, ma non ha dimenticato. Lui, Thug Wayne Hoban, di due anni più grande, è stato condannato a sedici mesi di carcere. Lei sta cercando faticosamente di ricominciare la sua vita.

E  forse proprio per superare lo shock di quelle indicibili violenze a distanza di mesi ha deciso di raccontare la sua storia su Facebook: "Perché quello che è successo a me non capiti anche ad altre donne".

L'uomo l’ha colpita così violentemente da romperle tre denti e fratturarle la mascella. I pugni sono stati sferrati quasi tutti sulla parte sinistra del viso: "Quando sono arrivata in ospedale mi hanno portata subito in rianimazione. I medici pensavano che un’emorragia mi avesse provocato danni al cervello".

Picchiata a sangue dal compagno: le foto su Facebook

Non è andata così: Stephanie si è salvata anche se il ricordo di quella notte fa ancora male: "Dopo sei mesi sono ancora in attesa di un intervento di ricostruzione dei denti inferiori. Per non parlare di come mi sento emotivamente".

Quella di Stephanie è una storia uguale a tante altre. Segnali sottovalutati, violenze taciute. La speranza che il suo compagno potesse cambiare: "Numerose volte mi ha presa in giro e ha avuto reazioni furiose a un mio rifiuto", ha confessato la 22enne. Eppure, come tante altre donne, anche Stephanie ha dovuto rischiare la vita per decidere di dire basta. Ora però ha aperto gli occhi: "Se ho scelto di raccontare la mia storia è per mettere in guardia le altre donne da questo mostro". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ho rifiutato di fare sesso con lui, il mio compagno mi ha ridotto in fin di vita"

Today è in caricamento