Giovedì, 26 Novembre 2020
Regno Unito

Tre figli morti in cinque anni, lo strazio dei genitori: "La gente ci chiede come andiamo avanti"

La tragedia di una famiglia inglese di Hull. Robert, Peter e Philip Mosley sono deceduti tutti in circostanze tragiche

Tre figli morti in cinque anni. Un dolore straziante quello vissuto da Arthur e Christine Mosley, una coppia di Hull, nel Regno Unito, che per la prima volta hanno accettato di parlare con i giornali locali della morte di Robert, Peter e Phillip. 

Il primo a perdere la vita in circostanze tragiche è stato Robert, caduto dalle scale mentre si trovava in casa di un amico nel 2015. L’anno scorso Peter è morto annegato dopo essersi tuffato da una barca a largo di Withernsea. Infine tre mesi fa Philipp è morto in un incidente in moto tra le strade di Hull. 

“La gente ci chiede spesso come riusciamo ad andare avanti. Ci facciamo coraggio quando usciamo ma a casa è difficile. Abbiamo i nostri giorni buoni e quelli cattivi ma non siamo mai riusciti a superare la morte di Robert per dirla tutta”, racconta Arthur, 67 anni. “Alcune persone non vogliono parlare con noi perché non sanno cosa dire. Proviamo a tenerci occupati. Usciamo con il nostro caravan a Whiternsea e raccogliamo fondi in memoria dei nostri ragazzi”, spiega. “Quello che ci ha aiutato è stato il grande supporto che abbiamo avuto da parte della famiglia, degli amici e della comunità. È stato molto importante per noi”. 

La tragedia della famiglia Mosley: tre figli morti in cinque anni

Le circostanza delle morte di Robert non sono state mai del tutto chiarite. “Robert era tornato a casa per un giorno, poi era andato a casa di un amico a West Hill per bere un bicchiere. Più tardi lo hanno trovato morto in fondo alle scale. Ci fu un’inchiesta ma nessuno riuscì a stabilire se fosse caduto o fosse stato spinto”, ricorda Christine. “È terribile non sapere con esattezza che cosa è accaduto. È morto ad agosto ma non abbiamo potuto riavere il suo corpo prima di novembre. Ha lasciato una figlia che all’epoca aveva 17 anni”. 

Robert era molto legato al fratello Peter, ricorda la madre. Anche lui è morto in circostanze tragiche, un incidente in mare mentre si trovava a largo con la sua barca da pescatore. Anche lui ha lasciato due figlie piccole, che all’epoca aveva solo 15 e 3 mesi. Poi la morte, altrettanto drammatica, di Phillip, in sella alla moto che aveva comprato poche settimane prima. “Ero sul divano quando è arrivata la polizia. Pensai che Phillip fosse già a letto ma la polizia mi disse che era morto”. 

La famiglia Mosley continua a raccogliere fondi in memoria di Robert, Peter e Phillip. Recentemente hanno partecipato a un evento di beneficenza a favore del Royal National Lifeboat Institute e di Fishermen’s Mission, insieme ad altre associazioni sportive. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre figli morti in cinque anni, lo strazio dei genitori: "La gente ci chiede come andiamo avanti"

Today è in caricamento