Mercoledì, 4 Agosto 2021
Mondo India

Giovani fidanzati trovati morti: le famiglie si opponevano al loro matrimonio

Abhi Abhijit Mohan, 25 anni, e Srilakshmi S., 21 anni, lavoravano entrambi come ingegneri informatici in India

Due giovani fidanzati si sarebbero suicidati insieme a causa dell'opposizione delle loro famiglie, che non volevano si sposassero. È successo in India. 

Abhi Abhijit Mohan, 25 anni, e Srilakshmi S., 21 anni, lavoravano entrambi come ingegneri informatici in una grande azienda della "Silicon Valley" indiana, vicino a Hebbagodi.

Come racconta The Times of India, i due hanno smesso di rispondere alle telefonate dei familiari il 9 ottobre, facendo perdere le proprie tracce. Lo scorso 23 novembre Srilakshmi ha chiamato la famiglia, per "ringraziarli" di aver "creato loro tanti problemi", poi il nulla fino a quando, sei giorni dopo, un pastore non ha trovato i loro corpi impiccati a un albero, in avanzato stato di decomposizione, vicino Chintana Madiwala, nell'area di Bangalore. Sarà effettuata l'autopsia. 

Secondo la polizia, i due avrebbero cercato in tutti i modi di convincere le famiglie ad approvare l'unione ma invano. All'origine del netto rifiuto dei familiari dei due giovani ci sarebbe la rigida divisione in caste della società indiana. Nell'ultima chiamata fatta a casa, Srilakshmi avrebbe "ringraziato" i parenti per "averli torturati", lei e Abhijit, dicendo che da quel momento in poi non avrebbero più avuto problemi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovani fidanzati trovati morti: le famiglie si opponevano al loro matrimonio

Today è in caricamento