rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
FILIPPINE / Filippine

Filippine, traghetto sbatte contro nave cargo e affonda: decine di morti

Almeno 31 morti ma le persone disperse sono 171. Il Papa ha espresso il suo cordoglio per le vittime in un telegramma all'arcivescovo di Cebu

FILIPPINE - Almeno 31 persone sono morte e 171 risultano disperse nel naufragio del traghetto St. Thomas Aquinas, avvenuto ieri al largo del porto di Cebu, nel centro dell'arcipelago.

Il maltempo ha costretto le autorità a sospendere le ricerche. Il traghetto trasportava 831 persone ed è affondato in circa 10 minuti dopo una collisione con un cargo. Fino alla sospensione delle ricerche erano state soccorse 629 persone.

L'armatore del traghetto, Philippine Span Asia Carrier Corp. ha confermato all'Agence France Presse di essere stato coinvolto in passato in altri quattro disastri simili: fra questi, quello del 1987, in cui il ferry Dona Paz entrò in collisione con una petroliera provocando la morte di 4.300 persone, la maggiore catastrofe marittima in tempo di pace della storia.

Profondo dolore "per la tragica perdita di vite umane" è stato espresso da Papa Francesco. Il Santo Padre, nel telegramma a firma del cardinale segretario di Stato Tarcisio Bertone, inviato all'arcivescovo di Cebu, mons. Jose S. Palma, assicura "la sua vicinanza nella preghiera e affida le vittime alla misericordia amorevole di Dio Onnipotente" invocando "la forza e la consolazione divina sulle famiglie in lutto, i feriti e coloro che sono impegnati nelle operazioni di soccorso".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Filippine, traghetto sbatte contro nave cargo e affonda: decine di morti

Today è in caricamento