rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023
Mondo Filippine

Isis, ucciso "l'emiro del sudest asiatico": era tra i terroristi più ricercati al mondo

Isnilon Hapilon era nella lista dei "terroristi più ricercati" dagli Usa. Nel corso dei combattimenti per riconquistare la città filippina di Marawi è stato ucciso anche l'altro leader locale del gruppo, Omar Maute

Isnilon Hapilon, leader islamista che figura nella lista dei "terroristi più ricercati" dagli Stati uniti, è stato ucciso nel corso dei combattimenti per riconquistare la città di Marawi, "la più musulmana delle Filippine". Lo ha reso noto il ministero della Difesa delle Filippine. "Le nostre truppe sono riuscite a prendere Isnilon Hapilon e Omar Maute. Sono stati uccisi entrambi", ha detto alla stampa il ministro Delfin Lorenzana, riferendosi ai due capi jihadisti che avevano partecipato all'offensiva su Marawi nel maggio scorso.

Da quasi sei mesi nelle Filippine proseguono gli scontri ad opera di alcuni gruppi fondamentalisti islamici, che controllano soprattutto Marawi, e da tempo affiliati al gruppo Stato Islamico. Lo scorso anno invece uno dei gruppi terroristi aveva invaso il villaggio di Butig, duecento uomini avevano occupato il territorio quattro giorni prima di essere battuti dall’esercito filippino. Ma a Marawi l’occupazione va avanti da molti mesi con centinaia di morti e migliaia di sfollati.

Lo scorso 23 maggio il gruppo terrorista affiliato all'Isis a sorpresa è riuscito a prendere il controllo dell’intera città. Il gruppo è formato dalla fusione di due cellule terroristiche, attive da anni nel paese: Abu Sayyaf, guidata da Isnilon Hapilon, l’uomo nominato “Emiro del Sudest Asiatico” dai vertici dell’Isis nel 2016; e il cosiddetto Gruppo Maute, dal cognome dei due fratelli Omar e Abdullah Maute. La morte di Isnilon Hapilon e Omar Maute è un duro colpo per il gruppo terrorista.

maute-isnilon-2

Nella foto, Isnilon Hapilon e Omar Maute, i due terroristi uccisi

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Isis, ucciso "l'emiro del sudest asiatico": era tra i terroristi più ricercati al mondo

Today è in caricamento