rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Scontri

Mondo islamico, è rivolta contro l'occidente

Il film anti-Maometto scatena la rabbia. Nel giorno della preghiera prese di mira le sedi diplomatiche occidentali in Sudan: uccisi tre manifestanti. Violenti scontri al Cairo, migliaia in piazza a Teheran. Un morto in Libano, fast food americani dati alle fiamme

Il venerdì di preghiera è diventato il venerdì di rivolta del mondo musulmano.

Dopo il tragico assalto di martedì al consolato di Bengasi in Libia - in cui è morto l'ambasciatore Usa - per protestare contro il film anti-islam prodotto negli Stati Uniti, continuano gli scontri in tutto il mondo islamico.  Ma non sono solo le sedi diplomatiche americane a essere sotto attacco: prese di mira anche le sedi diplomatiche dei Paesi dell'Ue. 

LIBANO - In Libano un manifestante è stato ucciso negli scontri scoppiati a Tripoli, città nel nord del Paese, dove è stato anche incendiato un ristorante della catena di fast food americana Kentucky Fried Chicken. E sempre in Libano oggi è arrivato papa Benedetto XVI, per una visita storica di tre giorni, che ha iniziato con un discorso in cui ha condannato il fondamentalismo come "falsa fede", lanciando invece un appello alla tolleranza.



Video - Cenere e sangue: ecco cosa resta del consolato Usa in Libia

SUDAN - Attaccate le ambasciate di Germania e Gran Bretagna a Khartoum, in Sudan, e nella sede diplomatica tedesca circa 5mila manifestanti hanno prima ammainato la bandiera nazionale issandone una islamista al suo posto e poi appiccato il fuoco.  Negli scontri sono morti tre manifestanti. 

Dopo gli spari e gli incendi, la folla ha bloccato le strade per impedire l'arrivo dei vigili del fuoco.  

Egitto nel caos, violenti scontri al Cairo: un morto in piazza Tharir

Cairo, violente proteste contro il film su Maometto

YEMEN E BANGLADESH - Proteste anche in Yemen: la polizia ha sparato in aria per respingere i manifestanti che si avvicinavano all'ambasciata americana. E in Bangladesh circa diecimila persone hanno bruciato bandiere americane e israeliane Al grido di "Allah è grande".

Teheran, migliaia in piazza contro il film su Maometto

VIDEO - Parla l'attrice del film anti-Islam: "Presi in giro dal regista"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mondo islamico, è rivolta contro l'occidente

Today è in caricamento