Venerdì, 26 Febbraio 2021
Cile

Organizzano una festa per il compleanno del gatto: scoppia un focolaio di coronavirus

Sono 15 le persone contagiate nel comune di Santo Domingo, in Cile. "Quando l’ho saputo ho pensato fosse uno scherzo" ha raccontato ai media locali Francisco Alvarez, capo del Centro sanitario di Valparaíso

Foto di repertorio

Una festa organizzata per festeggiare il compleanno di un gatto ha provocato un focolaio di coronavirus in Cile, e precisamente nel comune  di Santo Domingo, in Valpairiso, dove 15 persone sono risultate positive al tampone. A raccontare i fatti è il sito Rt.com, che riporta le parole di Francisco Alvarez, capo del Centro sanitario di Valparaíso. "Anche se può sembrare  incredibile anche questo cose accadono nel nostro Paese", ha affermato Alvarez a Radio Bio-Bio da confermando di fatto la veridicità della storia.

Cile: si radunano per la festa del gatto e scoppia un focolaio di coronavirus

Alvarez ha raccontato che all’inizio gli stessi funzionari erano increduli di fronte a tanta irresponsabilità, tanto da aver pensato che la storia del gatto fosse stata inventata di sana pianta per non rivelare il vero motivo del raduno. "Quando l’ho saputo ho pensato fosse uno scherzo", ma non era così. Per la cronaca, il gatto sta bene, ma alcune persone si sarebbero ammalate. “Lo abbiamo detto in ogni modo possibile” ha detto ancora il funzionario. “Bisogna stare a casa, oppure se necessario incontrarsi prendere tutte le precauzioni necessarie”.

In Cile dall’inizio dell’epidemia sono morte di Covid 17.594 persone. Ieri, secondo Worldmeters, sono stati contati oltre 3.500 nuovi casi. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Organizzano una festa per il compleanno del gatto: scoppia un focolaio di coronavirus

Today è in caricamento