rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
La disperazione / Turchia

L'uomo che stringe la mano della figlia morta sotto le macerie

Questa foto è destinata a diventare uno dei simboli del devastante terremoto che ha colpito la Turchia e la Siria

Sta facendo il giro del web una foto davvero straziante, di un padre che tiene la mano della figlia 15enne morta sotto le macerie dopo il terremoto in Turchia e Siria che ha causato la morte di oltre 22mila persone (stima ancora provvisoria).

Mesut Hancher-2

Lui è Mesut Hancer, abitante di Kahramanmaras, città rasa al suolo che si trova in Turchia proprio vicino all'epicentro del sisma. La mano che s’intravede nello scatto è quella di sua figlia Irmak, rimasta schiacciata sotto la macerie e morta chissà da quanto tempo. E chissà da quante ore lui le sta tenendo la mano, con tutto l’amore che solo un padre può provare per la propria figlia. Non ci sono altre parole per descrivere la disperazione di quest’uomo, totalmente frastornato dalla tragedia. È proprio lui che quando vede il fotografo Adem Altan dell’agenzia France Presse passargli davanti gli dice: "Fai una foto alla mia Irmak", e così con le lacrime agli occhi Altam cattura questa immagine, destinata a diventare uno dei simboli di questo devastante terremoto.

Foto Adem Altan

Continua a leggere su Today.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'uomo che stringe la mano della figlia morta sotto le macerie

Today è in caricamento