rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Le indagini / Stati Uniti d'America

"Volevo vedere le persone morire": i video dell'uomo ricercato per l'attacco a New York

Sono 29 le persone ferite nella sparatoria avvenuta ieri a Brooklyn. Il principale sospettato è Frank James di cui oggi si scoprono i filmati deliranti postati in rete

"Volevo uccidere tutto quello che vedevo" e "volevo vedere le persone morire immediatamente davanti alla mia fottuta faccia". Lo afferma Frank James, l'uomo di 62 anni sospettato dalla polizia di New York per la sparatoria alla metropolitana di Brooklyn di ieri, nella quale sono rimaste ferite 29 persone. Per anni l'uomo ha postato video su YouTube in cui lancia insulti razzisti nei confronti dei neri europei e degli americani. Ma anche delle donne, dei senzatetto e degli assistenti sociali. 

In uno dei filmati postati James racconta che i medici gli hanno diagnosticato il disturbo post-traumatico da stress. "Ho fatto un sacco di c..te in cui posso dire che volevo uccidere le persone". In un altro filmato il 62enne pronuncia vari sproloqui accompagnati da un banner, una sveglia, e la scritta "È' troppo tardi". Ma "non andrò mai in prigione", annuncia l'uomo nato nel Bronx, come scrive lui stesso sui social media, e che avrebbe anche vissuto nel Wisconsin e a Philadelphia.

Gli insulti e le minacce postate sui social non fanno però di James l'assalitore della metro. L'uomo viene ritenuto dagli inquirenti "persona di interesse" nella terminologia giuridica locale, ma il cerchio sulle indagini non è stato ancora chiuso. "Non molleremo fino a quando non troveremo il responsabile", ha detto ieri Joe Biden. Il sindaco di New York, Eric Adams, ha ammesso un "malfunzionamento" del sistema delle telecamere della stazione della metropolitana dove si è consumato l'attacco. L'uomo sospettato intanto è ancora in fuga. Per qualsiasi informazione utile è stata offerta una ricompensa di 50.000 dollari.

Cosa è successo ieri a New York

La sparatoria è avvenuta ieri all'ora di punta. I fatti: un aggressore che indossava una maschera antigas ha lanciato un fumogeno e ha aperto il fuoco alla stazione della 36esima strada di Brooklyn alle 8.24 del mattino iniziando a sparare all'impazzata. "Ho perso il conto di quanti colpi, erano tantissimi" ha detto un testimone alla Cnn. Approfittando del caos, l'uomo che ha sparato è scappato lungo una galleria. Nella carrozza c'erano dai 40 ai 50 passeggeri. I feriti sono 29, almeno una decina colpiti dalle pallottole, cinque in condizioni critiche, nessuno rischia la vita. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Volevo vedere le persone morire": i video dell'uomo ricercato per l'attacco a New York

Today è in caricamento