Sabato, 31 Luglio 2021
Attentati a Parigi

Belgio, il fratello di Salah è stato licenziato dal comune di Molenbeek

Mohamed Abdeslam lavorava presso il servizio Stranieri e dopo gli attentati in Francia si era messo in malattia

Salah Abdeslam

E' stato licenziato dall'amministrazione comunale di Moleenbek il fratello di Salah Abdeslam, Mohamed, fino a pochi giorni fa funzionario comunale a Molenbeek, il quartiere di Bruxelles che si è rivelato base della cellula terroristica che ha colpito a novembre Parigi e il 22 marzo la stessa capitale belga.

Il quotidiano la Dernieure Heure rivela oggi la decisione presa dalle autorità locali di Molenbeek, presa all'inizio della settimana. Il licenziamento di Mohamed Abdeslam - che dopo gli attacchi a Parigi aveva sostenuto che il fratello, rinunciando a farsi esplodere, aveva salvato delle vite - era già stato chiesto a gennaio dagli esponenti di maggioranza del consiglio comunale.

Sino al 13 novembre Mohamed lavorava presso il servizio Stranieri e dopo gli attentati in Francia si era messo in malattia. Da allora non si è più fatto vedere in comune.

A inizio aprile, durante una visita in carcere, Salah Abdeslam, membro del commando entrato in azione a Parigi, ma che non si è fatto esplodere e rimasto latitante per oltre quattro mesi, avrebbe confidato al fratello di non essere stato inizialmente informato dei piani per gli attentati e di avere deciso in modo indipendente di non azionare la sua cintura esplosiva. "Se avessi voluto, avrei provocato ancora più vittime", ha detto Salah, secondo quanto riferito dal fratello, ora disoccupato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Belgio, il fratello di Salah è stato licenziato dal comune di Molenbeek

Today è in caricamento