Sabato, 23 Ottobre 2021
Il caso / Stati Uniti d'America

L'influencer Gabby Petito è stata uccisa

Si cerca il fidanzato della blogger statunitense trovata morta nei pressi dell’area camping di Spread Creak, nel parco nazionale della foresta di Bridge-Teton, in Wyoming

La giovane blogger americana Gabby Petito, che ha condiviso sui social il suo viaggio negli Stati Uniti occidentali con il fidanzato, e la cui misteriosa scomparsa ha commosso gli americani, è stata vittima di un omicidio. Lo ha annunciato martedì 21 settembre l'FBI: l'analisi iniziale del medico legale incaricato di esaminare il corpo ritrovato nello stato del Wyoming è che la morte sia un "omicidio". La polizia federale aggiunge, però, che la causa ufficiale della morte sarà confermata dai risultati finali dell'autopsia.

La donna di 22 anni era scomparsa l'11 settembre durante un viaggio itinerante con il compagno Brian Laundrie. I suoi genitori hanno comunicato con lei l'ultima volta quando la coppia, che viaggiava in camper, si trovava nell'area del Grand Teton National Park. Il fidanzato di 23 anni è ricercato dalla polizia da martedì, giorno in cui gli agenti hanno fatto irruzione nella casa dove viveva la coppia. Più di due settimane fa, Brian Laundrie è tornato a casa da solo in questa casa di North Port, in Florida, con il furgone del suo amico. Si è rifiutato di parlare con gli investigatori, prima di scomparire.

La caccia all'uomo della polizia ha continuato a suscitare un forte interesse negli Stati Uniti e si svolge in una riserva paludosa della Florida, complicata dalla presenza di serpenti e alligatori.

Chi è Gabby Petito e i sospetti su Brian Laundry

Gabrielle “Gabby” Petito, 22 anni, è una blogger con 749mila follower su Instagram e un canale YouTube seguito da oltre 43.000 persone. Al centro dei video e dei contenuti condivisi i viaggi, in particolare quelli itineranti e a bordo di un furgoncino: una passione condivisa con il fidanzato Brian Laundry, che a metà agosto li ha portati a partire per un viaggio a bordo di una Ford Transit alla scoperta dei parchi più belli degli Usa. 

"Beginning Our Van Life Journey", primo e unico video caricato sul canale “Nomadik Statik”, è stato pubblicato il 19 agosto, e a oggi ha totalizzato oltre 2,8 milioni di visualizzazioni. Petito ha documentato il viaggio sino al 19 agosto, salvo poi fermarsi sino al 26, giorno in cui ha condiviso una serie di scatti in cui augura, invece “Buon Halloween”. Una discordanza rispetto alle foto e alle caption precedenti, interamente dedicate al viaggio, che ha scatenato una bufera di commenti da parte di persone convinte che la foto sia stata invece condivisa da Brian nel tentativo di lasciar credere che Gabby fosse ancora viva.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'influencer Gabby Petito è stata uccisa

Today è in caricamento