rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
USA / Stati Uniti d'America

Genitori "affittano" le figlie minorenni per video porno

Oltre all'orrore per il crimine sessuale i dettagli forniti dagli inquirenti raccontano anche delle disastrose condizioni igieniche nelle quali le bambine vivevano

Vendute, affittate, come degli oggetti da scambiare a ore per soddisfare la più meschina delle perversioni sessuali, la pedofilia. E' una vera e propria storia dell'orrore quella che ci arriva dagli Stati Uniti, dove una coppia di genitori è stata accusata di crimini sessuali per aver costretto le loro quattro figlie minorenni, di età compresa tra i 5 e i 6 anni, a girare video pornografici.

Il padre, Ronnie Lee McCall di 61 anni, si è incredibilmente dichiarato "non colpevole", mentre la madre, Connie McCall di 40, comparirà mercoledì in tribunale.

Oltre all'orrore per il crimine sessuale i dettagli forniti dagli inquirenti raccontano anche delle disastrose condizioni igieniche nelle quali le bambine vivevano:  "Una bimba di sei anni aveva i denti marci ed era piena di pulci e pidocchi", hanno reso noto le autorità locali.

ORRORE VIA CHAT: 45ENNE ADESCA ONLINE BAMBINA DI 9 ANNI

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Genitori "affittano" le figlie minorenni per video porno

Today è in caricamento