Lunedì, 18 Ottobre 2021
Mondo Germania

Terrorismo, sventato un attentato alla mezza maratona di Berlino

Torna la paura terrorismo in Germania. Se è stata esclusa la matrice del terrorismo islamico dietro il duplice investimento mortale di sabato a Munster, la polizia tedesca avrebbe scoperto una cellula terroristica, legata ad Anis Amri, che pronta a colpire

La polizia tedesca ha fermato quattro persone sospettate di pianificare un attacco con coltelli alla mezza maratona di Berlino. Lo riporta il quotidiano Die Welt. Secondo informazioni del quotidiano tedesco la polizia avrebber sventato un attentato che doveva prendere di mira spettatori e partecipanti alla gara sportiva che si è svolta proprio oggi. 

Un sospettato è stato trovato con addosso due coltelli affilati mentre nell'abitazione di uno secondo uomo è stato ritrovato materiale esplosivo in una cantina.

Attacco alla maratona di Berlino

I quattro sospetti sarebbero collegati ad Anis Amri, il richiedente asilo tunisino che, proprio nella capitale della Germania, dopo aver professato la sua adesione all'Isis aveva dirottato un camion sulla folla di un mercatino di Natale nel dicembre del 2016, uccidendo 11 persone.

Anis Amri rimase ucciso il 23 dicembre 2016 in un conflitto a fuoco con la polizia italiana davanti alla stazione di Sesto San Giovanni, alle porte di Milano ma proprio negli ultimi giorni è stato scoperta in Italia una rete di fiancheggiatori che avrebbero fornito assistenza al terrorista. 

Cosa è successo a Munster

Esclusa invece la matrice terroristica dietro l'attacco che sabato 7 aprile ha fatto ripiombare la Germania nell'incubo terrorismo. È un cittadino tedesco di 48 anni l'uomo che alle 15.27 ha guidato un furgone Volkswagen contro un gruppo di persone sedute fuori da un ristorante nel centro di Münster, cittadina nel nord ovest della Germania, uccidendo una donna di 51 anni e un uomo di 65.

Della ventina di persone rimaste ferite solo otto sono ancora ricoverate mentre tre di queste sono in condizioni critiche. Ancora sconosciuta la ragione che avrebbe guidato la mano dell'uomo: per ora non sono emersi legami con gruppi estremisti religiosi o politici.

Secondo i media locali Jens R. questa la sua identità, era un designer caduto in disgrazia, psicologicamente instabile. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terrorismo, sventato un attentato alla mezza maratona di Berlino

Today è in caricamento