rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Medio Oriente / Israele

Scontri alla Spianata delle moschee di Gerusalemme, oltre 150 palestinesi feriti

La polizia ha fatto irruzione nel terzo luogo più sacro dell'islam mentre migliaia di fedeli erano riuniti per pregare nel giorno di festa all'interno del mese del Ramadan

A Gerusalemme torna a esplodere la violenza, oltre 150 palestinesi sono rimasti feriti in degli scontri esplosi dopo una incursione della polizia sulla spianata delle moschee. Le forze di sicurezza israeliane sono entrate nel complesso che ospita la moschea di Al-Aqsa, il terzo luogo più sacro dell'islam, prima dell'alba di oggi, mentre migliaia di palestinesi erano riuniti per pregare durante il mese del Ramadan, dando vita a violenti scontri. I video che circolano online mostrano palestinesi che lanciano sassi e la polizia spara lacrimogeni e granate assordanti. Altri video hanno mostrato fedeli che barricati all'interno della moschea tra quelle che sembravano essere nuvole di gas lacrimogeni.

In una dichiarazione, la polizia israeliana ha affermato che centinaia di palestinesi avrebbero scagliato petardi e pietre contro le loro forze armate e verso la vicina area di preghiera ebraica del Muro del Pianto, che si trova proprio sotto la spianata, dopo le preghiere mattutine del Ramadan. La polizia è entrata nel complesso di Al-Aqsa per "disperdere e respingere la folla e consentire al resto dei fedeli di lasciare il luogo in sicurezza", ha affermato, aggiungendo che tre agenti sono rimasti feriti. Secondo quanto riferito dall'emittente Al Jazeera, le forze di polizia avrebbero preso d'assalto il complesso senza pretesto e aggredito i fedeli vicino dopo la preghiera del mattino. La corrispondente Najwan al-Samri ha aggiunto che l'escalation sarebbe avvenuta quando gruppi ebraici di estrema destra hanno richiesto incursioni nel complesso della moschea di Al-Aqsa per poter festeggiare la festa della Pasqua ebraica organizzando sacrifici animali nei suoi cortili, cosa che non si verificava dai tempi antichi. Secondo la Mezzaluna Rossa Palestinese, le ferite riportate dai palestinesi sono state principalmente dovute a proiettili di gomma, percosse e granate assordanti.

Centinaia di persone sono anche state arrestate, ha detto in un tweet un portavoce del primo ministro israeliano, Naftali Bennett. "Stiamo lavorando per riportare la calma, sul Monte del Tempio e in tutta Israele. Inoltre, ci stiamo preparando per qualsiasi scenario e le forze di sicurezza sono pronte per qualsiasi compito", ha detto Bennett. Il ministero degli Esteri palestinese, riferendosi alle violenze esplose sulla spianata, ha affermato di "ritenere Israele pienamente e direttamente responsabile di questo crimine e delle sue conseguenze". "È necessario un intervento immediato della comunità internazionale per fermare l'aggressione israeliana contro la moschea di Al-Aqsa e impedire che le cose vadano fuori controllo", ha affermato Nabil AbuRudeineh, portavoce del presidente Mahmoud Abbas, che governa lla Cisgiordania.

Le forze di sicurezza israeliane sono state messe in stato di massima allerta dopo una serie di attacchi mortali da parte di arabi in tutto il Paese avvenuti nelle ultime due settimane. Da marzo, le forze israeliane hanno ucciso 29 palestinesi in delle incursioni in Cisgiordania dopo che aggressori palestinesi hanno ucciso 14 israeliani in un serie di attacchi nelle città israeliane. Gli scontri sula spianata delle moschee sono sempre un brutto segno. L'anno scorso gli sgomberi di case palestinesi nelle zone occupate di Gerusalemme est e le incursioni della polizia ad Al-Aqsa portarono a una escalation delle tensioni che culminò in una guerra tra Israele e la Striscia di Gaza di 11 giorni che portò all'uccisione di più di 250 palestinesi e 13 israeliani. Israele conquistò la Città Vecchia e altre parti di Gerusalemme Est, che secondo gli accordi internazionali dovrebbero appartenere alla Palestina, nella guerra in Medio Oriente del 1967 e da allora non li ha mai restituiti e anzi rivendica l'intera città come sua capitale eterna e indivisibile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontri alla Spianata delle moschee di Gerusalemme, oltre 150 palestinesi feriti

Today è in caricamento