Venerdì, 6 Agosto 2021
Mondo

Reporter senza frontiere, nel 2017 uccisi 65 giornalisti: "Mestiere pericoloso"

Come lo scorso anno, la Siria resta il paese più pericoloso per i reporter, con 12 giornalisti uccisi, davanti al Messico (11 giornalisti morti), e all'Afghanistan (9)

Una manifestazione a sostegno dei giornalisti in Messico - EPA/SASHENKA GUTIERREZ

I numeri che emergono dal rapporto annuale di Reporter senza frontiere (RSF) non possono che preoccupare. Sessantacinque giornalisti e operatori dei media sono stati uccisi nel mondo nel 2017. 

Uccisi 50 reporter professionisti

Tra loro ci sono 50 reporter professionisti, il dato più basso degli ultimi 14 anni. Il trend non indica una diminuzione delle violenze in generale, ma il fatto che, almeno in parte, molti giornalisti stanno rinunciando a lavorare nelle parti più pericolose del mondo, oltre che una migliore protezione per chi opera nel settore dell'informazione.

Siria, Messico e Afghanistan i luoghi più pericolosi

Sui 65 giornalisti, professionisti e non, morti nell'anno, 39 sono stati scientemente assassinati e 26 sono rimasti uccisi mentre esercitavano la professione. Come lo scorso anno, la Siria resta il paese più pericoloso per i reporter, con 12 giornalisti uccisi, davanti al Messico (11 giornalisti morti), l'Afghanistan (9), l'Iraq (8) e le Filippine (4).

Nei paesi più a rischio i giornalisti non ci sono

Se il numero dei giornalisti uccisi nel mondo nel 2017 è calato rispetto all'anno scorso, quando erano stati censiti 79 decessi, secondo RSF, questo è dovuto alla "presa di coscienza crescente della necessità di meglio proteggere i giornalisti e alla moltiplicazione delle campagne realizzate in questo senso dalle organizzazioni internazionali e dagli stessi media". Ma anche al fatto che "paesi divenuti troppo pericolosi si svuotano dei loro giornalisti". E' il caso di "Siria, Iraq, Yemen e Libia, dove s'assiste a un'emorragia della professione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reporter senza frontiere, nel 2017 uccisi 65 giornalisti: "Mestiere pericoloso"

Today è in caricamento