rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Il punto / Ucraina

Pioggia di droni sulle basi russe: Zelenskyj arruola anche i detenuti per fermare l'armata di Putin

Mentre a Kharkiv le truppe di Mosca allargano la zona del fronte, il presidente ucraino rimasto a corto di uomini ha approvato una discussa legge

Il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyj ha firmato una legge sulla mobilitazione dei detenuti che consentirà ad alcuni prigionieri ucraini di essere arruolati per il servizio militare in cambio di una pena detentiva ridotta; il Ministero della Difesa ucraino spera di reclutare oltre 15.000 soldati aggiuntivi utilizzando questa nuova politica.

Si tratta dell'ultimo sforzo – incluso l'abbassamento dell'età di ammissibilità alla leva a 25 da 27 – da parte del governo ucraino per rafforzare le sue truppe esauste e impegnate non solo in Donbass ma anche nel nuovo fronte aperto dai soldati di Mosca a Nord, nella regione di Kharkiv.

Zelenskyj aveva dichiarato a febbraio che 31.000 soldati ucraini erano stati uccisi da quando è iniziata l’invasione su vasta scala della Russia, più di due anni fa. Mentre la guerra si trascina, l’Ucraina fatica a reclutare o arruolare più persone nel suo esercito. I critici affermano che il sistema ufficiale di mobilitazione è rimasto impantanato nella burocrazia e nella corruzione in stile sovietico , e i casi di renitenza alla leva si sono moltiplicati negli ultimi mesi. Il generale Yurii Sodol, comandante delle forze nell’est, ha dichiarato al Parlamento il mese scorso che in alcune sezioni del fronte i russi sono più numerosi degli ucraini di oltre sette a uno. La decisione di far prestare servizio ai prigionieri nell’esercito ucraino potrebbe rivelarsi controversa e riecheggia una pratica utilizzata dalla Russia, che ha impegnato in guerra decine di migliaia di detenuti , permettendole di prendere il sopravvento in sanguinosi assalti con la semplice forza numerica. Tuttavia mentre la Russia ha arruolato tutti i tipi di prigionieri, il disegno di legge ucraino afferma che i condannati per omicidio premeditato, stupro o altri reati gravi non saranno ammissibili alla leva. Olena Shulyak, leader del partito Servitore del popolo del presidente Volodymyr Zelenskyj, ha affermato che la decisione di mobilitare e rilasciare sulla parola un prigioniero sarà presa da un tribunale e richiederà la volontà del prigioniero di arruolarsi nell'esercito.

Se la Russia avanza "la Nato considera di inviare soldati in Ucraina"

Intanto la Russia continua ad essere colpita dai droni d'attacco ucraini che cercano di tagliare le catene logistiche che alimentano le truppe d'aggressione. Nel video qui sotto si vede un drone passare a bassa quota su Novorossiysk per poi schiantarsi contro il porto ed esplodere. La città, sulla costa del Mar Nero, è la sede della flotta russa. 

Lo scorso 15 maggio era stata presa di mira la base area di Belbek nella Crimea occupata dalla Russia: nell'attacco sarebbero rimasti distrutti aerei di attacco di Mosca e depositi di carburante. In risposta le forze armate russe hanno colpito diversi obiettivi vicino alla città portuale di Odessa, nell'Ucraina meridionale, utilizzando missili balistici a corto raggio Iskander  provocando numerosi incendi di grandi dimensioni.

Corte russa sequestra 463 milioni beni a Unicredit

Intanto il ministero degli Esteri italiano si trova una nuova grana: l'azione giudiziaria intrapresa da un tribunale russo nei confronti di Unicredit. Una Corte di San Pietroburgo ha posto sotto sequestro conti e proprietà di Unicredit in Russia per un valore di quasi 463 milioni di euro. La decisione è stata presa su istanza della Ruskhimalyans, un'impresa per la produzione di gas liquido partecipata di Gazprom, nell'ambito di un contenzioso. Lo riferiscono le agenzie russe. La misura riguarda Unicredit Russia e Unicredit Ag, la banca tedesca del gruppo che controlla la filiale russa. Il caso sarebbe legato all'emissione di un 'performance bond' da parte di Unicredit e di altre banche su un contratto stipulato tra RusChemAlliance e il consorzio Linde per la costruzione di un impianto di trattamento del gas. Il consorzio Linde si è tirato indietro dall'impegno a causa del regime sanzionatorio Ue e la società russa ha preteso il pagamento delle garanzie da parte delle banche.

Il regalo cinese per la guerra in Ucraina: Xi e Putin rafforzano la cooperazione militare 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pioggia di droni sulle basi russe: Zelenskyj arruola anche i detenuti per fermare l'armata di Putin

Today è in caricamento