rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
L'assedio / Ucraina

Putin rivendica il raid su Kiev: "Dura risposta ai loro attacchi terroristici"

Il presidente russo parla al Consiglio di sicurezza: "Operazione contro impianti energetici, di comando militare e di comunicazione". Mosca non ha intenzione di fermarsi: "Impossibile lasciare crimini ucraini senza risposta"

Kiev è nuovamente sotto attacco, sconvolta dai missili lanciati dai russi, e parlando al Consiglio di sicurezza russo il presidente Putin rivendica il raid. Non solo, lo giustifica accusando a sua volta gli ucraini di diversi "attacchi terroristici", anche "nucleari". Putin interviene al Consiglio di Sicurezza, organizzato subito dopo l'esplosione che nel fine settimana ha danneggiato il ponte di Kerch che collega la Russia con la Crimea. "Questa mattina - dice  - su suggerimento del ministero della Difesa e secondo il piano dello stato maggiore russo, è stata lanciata un'arma di precisione a lungo raggio, aerea, marittima e terrestre, contro impianti energetici, di comando militare e di comunicazione ucraini". 

Kiev sotto attacco: le ultime notizie in diretta

Le forze russe, secondo un primo bilancio del viceministro della Difesa ucraina Hanna Maliar - hanno lanciato oltre 83 missili e usato 17 droni iraniani per attaccare l'Ucraina facendoli partire dalla Bielorussa.  E' stato colpito anche il dipartimento dei visti del consolato tedesco a Kiev.

Missili sull'Ucraina, Zelensky: "I russi stanno cercando di spazzarci via"

Putin accusa Kiev di compiere attacchi terroristici sul territorio russo e rilancia: "Se i tentativi continueranno, le risposte della Russia saranno dure". Per il leader russo "una serie di altri attacchi terroristici e tentativi di crimini simili sono stati commessi contro impianti di energia elettrica e infrastrutture per il trasporto del gas del nostro Paese, incluso il tentativo di far saltare una delle sezioni del sistema di trasmissione del Turkish Stream. Tutto ciò è dimostrato da dati oggettivi, compresa la testimonianza degli stessi autori, detenuti, di questi attacchi terroristici". Putin insiste: "Il regime di Kiev, con le sue azioni, si è effettivamente messo alla pari con i gruppi terroristici internazionali. Con i gruppi più odiosi. È semplicemente impossibile lasciare tali crimini senza risposta".

Tutte le notizie su Today.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Putin rivendica il raid su Kiev: "Dura risposta ai loro attacchi terroristici"

Today è in caricamento