rotate-mobile
Giovedì, 29 Febbraio 2024
Le conseguenze degli attacchi / Ucraina

Blackout Ucraina: c'è sempre meno elettricità

Zelensky ha confermato che quasi un terzo delle centrali elettriche ucraine è stato colpito la scorsa settimana. Da oggi ci saranno restrizioni. Con l'inverno dietro l'angolo, la mancanza di accesso a carburante o elettricità diventa una questione di vita o di morte

Da oggi ci saranno restrizioni alla fornitura di elettricità in tutta l'Ucraina: lo  ha annunciato su Telegram il consigliere presidenziale ucraino Kyrylo Tymoshenko, invitando gli ucraini a "ridurre al minimo i propri consumi", altrimenti ci saranno "tagli temporanei". La popolazione è invitata a utilizzare il meno possibile apparecchi elettrici dalle 7 alle 9 e dalle 17 alle 22 su base giornaliera.

In alcune città chi può sta acquistando generatori. Alcune zone stanno già affrontando lunghi blackout. Zhytomyr, sede di basi militari e industrie, a circa 140 chilometri a ovest di Kiev, è una grande città di 250.000 abitanti. Ieri ancora 150.000 persone erano senza elettricità né acqua corrente. Gli attacchi aerei degli ultimi giorni sull'Ucraina hanno interrotto le forniture per centinaia di migliaia di ucraini, nell'ambito di quella che il presidente Volodymyr Zeensky ha definito una campagna russa in espansione che rende impossibili i colloqui di pace. 

Zelensky ha confermato che quasi un terzo delle centrali elettriche ucraine è stato colpito la scorsa settimana, "causando enormi blackout in tutto il paese". "Non c'è più spazio per i negoziati con il regime di Putin", ha commentato. Ha definito i ripetuti attacchi alle infrastrutture energetiche "un altro tipo di attacchi terroristici russi". La privazione di acqua, elettricità e riscaldamento all'inizio dell'inverno e l'uso sempre più ampio dei droni kamikaze hanno aperto una nuova fase della guerra. I bombardamenti sono mirati a logorare la notevole resistenza che gli ucraini hanno mostrato nei quasi otto mesi di invasione russa.

Parti di Kiev non hanno quasi del tutto elettricità e acqua da martedì. In particolare un quartiere residenziale della capitale sta subendo interruzioni nelle forniture di corrente e acqua, come ha confermato la compagnia energetica locale DTEK su Facebook. "I bombardamenti russi hanno danneggiato una struttura infrastrutturale critica nel distretto di Desnyansky, causando interruzioni nella fornitura di elettricità ai residenti del distretto residenziale di Troyeshchyna e nel canale d'acqua che fornisce acqua alla riva sinistra della capitale", ha affermato la società.

Nella regione di Dnipropetrovsk, almeno tre aree, comprese parti della città di Dnipro, hanno subito blackout. Inoltte un impianto di pompaggio dell'acqua ha perso energia dopo che la Russia ha lanciato due missili provocando "incendi e gravi distruzioni", secondo le autorità locali. La mancanza di accesso al carburante o all'elettricità a causa delle infrastrutture danneggiate potrebbero diventare a breve una questione di vita o di morte nella prossima stagione fredda, il primo inverno di guerra. Circa 1.162 città e villaggi in nove regioni sono rimasti più o meno a lungo senza corrente da una settimana a questa parte.

Tutte le notizie di oggi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blackout Ucraina: c'è sempre meno elettricità

Today è in caricamento