rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Mondo Stati Uniti d'America

Usa, Hillary Clinton va all'attacco: "Ho perso per colpa ​dell'Fbi"

Fair play totale in pubblico, ma in un contesto più intimo Hillary Clinton ha incolpato della sua sorprendente sconfitta il direttore dell’Fbi James Comey, repubblicano, per il "caso email" riaperto a pochi giorni dal voto: "Ha fermato il nostro slancio"

Fair play e correttezza totale in pubblico, ma in un contesto più intimo Hillary Clinton ha incolpato della sua sorprendente sconfitta il direttore dell’Fbi James Comey, repubblicano, per il "caso email" riaperto a pochi giorni dal voto.

L'ex segretario di Stato statunitense ha accusato il capo dell'Fbi di aver compromesso la sua campagna rivelando di aver scoperto delle nuove mail. Lo scrivono oggi vari media americani.

Il 28 ottobre Comey rivelò che era stata aperta una nuova inchiesta sugli sviluppi dell’emailgate (l’uso esclusivo di un server di posta privato, e non governativo, nei 4 anni anni, 2009-2013, in cui è stata segretario di Stato). Poi solo 48 ore prima del voto, il 6 novembre, fece sapere che le indagini sarebbero state archiviate senza procedere ma per Clinton il danno ormai era fatto. 

"Ci sono molte ragioni per le quali una elezione come questa non è riuscita", ha spiegato l'ex candidata democratica alla Casa Bianca in una conferenza telefonica con la commissione finanze della sua campagna e dei donatori, ha riportato uno dei partecipanti al sito Quartz. "La nostra analisi è che i dubbi sollevati dalla lettera di Jim Comey (direttore Fbi) erano infondati e che hanno fermato il nostro slancio", ha detto Clinton.

La tesi, condivisa da vari analisti, era già stata avanzata da alcuni collaboratori della Clinton la mattina dopo le elezioni, ora invece  per la prima volta è stata lei stessa a sfogarsi, secondo le voci raccolte dal sito Politico.com fra i ricchi donatori che l'avevano sostenuta.

Donald Trump dal canto suo al Wall Street Journal ha affermato che non intenderà per il momento dare il via ad una commissione di inchiesta per Hillary Clinton: "Non è in cima ai miei pensieri. La mie priorità sono "l'assistenza sanitaria, il lavoro, il controllo delle frontiere, la riforma fiscale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Usa, Hillary Clinton va all'attacco: "Ho perso per colpa ​dell'Fbi"

Today è in caricamento