rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
VENEZUELA / Venezuela

Hugo Chavez sarà imbalsamato: "Come Lenin e Mao"

Il vice Maduro: "Abbiamo deciso di preparare il corpo del comandante presidente, di imbalsamarlo perché possa essere visto in eterno". Sarà esposto nel museo della Rivoluzione

Il corpo di Hugo Chavez sarà imbalsamato.

Il comandante, e persino il suo corpo, "saranno sempre con il popolo venezuelano", secondo le parole del vice-presidente Nicolas Maduro: "Abbiamo deciso di preparare il corpo del comandante presidente, di imbalsamarlo perché possa essere visto in eterno, perché il popolo possa averlo lì, nel museo della Rivoluzione. Come per Ho-Chi Minh, come Lenin, Come Mao Tse-Tung".

Chavez è morto lo scorso martedì, dopo aver lottato per due anni contro il cancro. La salma si trova all’Accademia militare di Caracas. In mattinata, metà pomeriggio in Europa, si terranno le esequie solenni, alla presenza di oltre trenta capi di Stato stranieri. Il corpo sarà poi trasferito in un sito provvisorio, dove sarà imbalsamato, e poi nel nuovo Museo della Rivoluzione. I sostenitori di Chavez erano convinti che il comandante avrebbe riposato a nello stesso mausoleo in cui si trovano le spoglie di Simon Bolivar, l’eroe nazionale venezuelano.

L'America Latina dopo Chavez secondo Lula

Quasi tutti i leader dell'America Latina tranne il presidente paraguayano Federico Franco e la presidente argentina Cristina Kirchner sono a Caracas per partecipare ai funerali di Stato del presidente Hugo Chavez, secondo informazioni diffuse dal governo locale e dai diversi paesi del subcontinente. José Mujica (Uruguay), Evo Morales (Bolivia) sono già a Caracas, dove dovrebbero arrivare anche Dilma Rousseff (Brasile) Rafael Correa (Ecuador), Sebastian Pinera (Cile), Ollanta Humala (Perù) Enrique Pena Nieto (Messico) e Juan Manuel Santos (Colombia). A questi presidenti sudamericani si aggiungono quelli dell'America Centrale e dei Caraibi: Danilo Medina (Repubblica Dominicana), Porfirio Lobos (Honduras), Ricardo Martinelli (Panama), Mauricio Fynes (El Salvador) hanno confermato la loro presenza, mentre Daniel Ortega (Nicaragua) è già a Caracas.  La delegazione Usa che parteciperà al funerale di Hugo Chavez sarà composta dall'incaricato d'affari americano a Caracas e da due parlamentari democratici.

Le ultime parole prima di morire Chavez le ha sussurrate: "Non voglio morire...". Così se ne è andato secondo il racconto del capo della guardia presidenziale: "Non riusciva a parlare ma ha sussurrato con le labbra. “Non voglio morire, per favore, non lasciatemi morire”, perché amava il suo Paese, aveva sacrificato se stesso per il suo Paese".

Hugo Chavez: le foto | © Infophoto

Gallery

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hugo Chavez sarà imbalsamato: "Come Lenin e Mao"

Today è in caricamento