rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
L'uomo del rinascimento saudita / Arabia Saudita

L'immunità al principe Salman per l'assassinio di Jamal Khashoggi

Il giornalista del Washington Post critico del governo di Riyadh venne assassinato e smembrato da agenti sauditi presso il consolato di Istanbul nell'ottobre 2018. Salman ammise che l'omicidio era avvenuto "sotto la sua responsabilità" ma gli Usa gli concedono l'immunità

Gli Stati Uniti hanno deciso di concedere l'immunità al principe ereditario dell'Arabia Saudita Mohammed bin Salman, accusato per l'omicidio di Jamal Khashoggi, giornalista del Washington Post critico del governo di Riyadh, assassinato e smembrato da agenti inviati da Salman presso il consolato saudita a Istanbul nell'ottobre 2018.

Una scelta che farà discutere quella dell'amministrazione Biden. L'intelligence statunitense ha affermato di ritenere che il principe Mohammed, da anni leader di fatto della petromonarchia, ne abbia ordinato l'uccisione. Ma nei documenti depositati in tribunale, il Dipartimento di Stato americano ha dichiarato di volergli concedere l'immunità a causa del suo nuovo ruolo di primo ministro saudita. "Mohammed bin Salman, il primo ministro del Regno dell'Arabia Saudita, è il capo del governo in carica e, di conseguenza, è immune da questa causa", hanno scritto gli avvocati del Dipartimento di Giustizia, deponendo in tribunale la richiesta del Dipartimento di Stato e definendo l'omicidio "atroce".

Il principe aveva inizialmente negato ogni coinvolgimento per poi ammettere che l'omicidio era avvenuto "sotto la sua responsabilità". 

khashoggi

La causa era stata aperta da Hatice Cengiz, ex fidanzata di Khashoggi. "Jamal oggi è morto di nuovo", ha scritto Cengiz su Twitter, "pensavamo che forse ci sarebbe stata una luce di giustizia dagli Usa ma, ancora una volta, il denaro è venuto prima. Questo e un mondo che io e Jamal non conosciamo".

Khashoggi aveva espresso forti critiche nei confronti di Bin Salman in alcuni editoriali pubblicati sul Washington Post. Il dissidente si era recato al consolato saudita di Istanbul, dove gli era stata tesa una trappola, per ottenere i documenti che gli servivano per sposare Cengiz, cittadina turca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'immunità al principe Salman per l'assassinio di Jamal Khashoggi

Today è in caricamento