Giovedì, 23 Settembre 2021
Terrorismo

Renzi a Parigi da Hollande: "Risposta all'Isis sia anche culturale"

Incontro bilaterale all'Eliseo. Per il presidente francese "la risposta deve essere comune. Serve una strategia diplomatica ma anche militare". Più cauto il nostro premier: "È necessaria una strategia globale, ma anche culturale. La Libia deve essere una priorità"

Contro il terrorismo "dobbiamo avere una linea chiara con gli alleati e impegnarci in Siria e non solo". La risposta "deve essere comune. Serve una strategia diplomatica ma anche militare, e la sicurezza deve essere rafforzata Il nostro obiettivo è la distruzione di Daesh".

Lo ha detto il presidente francese François Hollande che questa mattina ha incontrato il premier italiano Matteo Renzi nell'ambito delle consultazioni per chiedere sostegno alla Francia dopo gli attacchi terroristici di Parigi del 13 novembre.

Da parte sua Renzi ha risposto che per distruggere l'Isis "dobbiamo avere non soltanto la necessaria reazione ma una strategia globale, diplomatica, militare, umanitaria, culturale e civile".

CONFERMATI GLI IMPEGNI MILITARI - Da questo punto di vista l'Italia conferma i suoi impegni a fianco della comunità Ue, della Francia e di tutta la coalizione dal punto di vista diplomatico". "Pensiamo ci sia bisogno di una coalizione sempre più inclusiva, che porti all'obiettivo che è la distruzione di Daesh e del disegno atroce e allucinante che esso rappresenta", ha sottolineato il premier italiano.

PRIORITA' ALLA LIBIA - Scendendo più nel dettaglio Renzi ha detto che "bisogna dare priorità assoluta al dossier Libia che rischia di essere la prossima emergenza". 

Il premier ha ricordato che "siamo impegnati a livello militare, in molti casi assieme alla Francia, non solo in Libano, nella coalizione contro Daesh in Iraq, in Siria, in Iraq, in Kosovo, in Africa dove è forte l'impegno francese e anche noi siamo presenti, penso alla Somalia". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Renzi a Parigi da Hollande: "Risposta all'Isis sia anche culturale"

Today è in caricamento