Martedì, 27 Ottobre 2020
Mondo / Francia

I giudici francesi indagano sulla pandemia e perquisiscono i ministri

L'inchiesta è stata avviata dopo le denunce delle vittime di Covid-19. Coinvolti l'ex premier Edouard Philippe, il suo successore Jean Castex e i responsabili della Sanità Agnes Buzyn e Olivier Veran

L'abitazione e l'ufficio del ministro della Sanità francese Olivier Veran sono stati perquisiti oggi dalla polizia, nell'ambito di un'inchiesta della Corte di giustizia della Repubblica sulla gestione della pandemia del coronavirus in Francia. In una nota, Veran ha riferito che le operazioni di perquisizione sono avvenute "senza difficoltà". 

I giudici francesi indagano sulla pandemia e perquisiscono i ministri

Anche il primo ministro Jean Castex è indagato per la gestione della pandemia, così come il suo predecessore Edouard Philippe e la predecessore di Veran al ministero della Salute, Agnes Buzyn. L'indagine è stata avviata dopo le denunce delle vittime di Covid-19 che hanno lamentato lentezze delle istituzioni nell'agire per controllarne la diffusione.  Secondo quanto riferito dai media francesi, altre perquisizioni sono state condotte presso il direttore generale della Sanità, Jerome Salomon, e la direttrice generale della Sanità pubblica, Genevieve Chene. Nell'inchiesta sono coinvolti anche l'ex premier Edouard Philippe, l'ex ministro della Sanità Agnes Buzyn e l'ex portavoce del governo Sibeth Ndiaye.

Gli agenti hanno perquisito anche la casa del direttore dell'Agenzia sanitaria nazionale, Jerome Salomon. I critici accusano il governo di essere stato troppo lento nell'introdurre test Covid-19 su larga scala e di aver minimizzato l'importanza di indossare mascherine all'inizio della pandemia, quando le coperture per il viso scarseggiavano ed erano riservate agli operatori sanitari. La denuncia viene dall'Associazione Vittime Coronavirus Francia ed è stata depositata alla Corte di Giustizia della Repubblica, unica istanza titolata a giudicare i membri del governo. Contro Castex si agirà in base all'articolo 223-7 del Codice penale sulla "rinuncia volontaria ad adottare o provocare le misure atte a contrastare un sinistro di natura tale da creare un pericolo per la sicurezza delle persone".Tra le 90 ricevute dalla Corte dall'inizio dell'epidemia, solo 9 sono state accolte. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le perquisizioni sono state realizzate dai gendarmi dell'OCLAESP, l'Ufficio centrale responsabile per l'ambiente e la salute pubblica e dell'OCLCIFF, l'Ufficio centrale di lotta alla corruzione e per le infrazioni finanziarie e fiscali. Alcune perquisizioni erano ancor in corso a fine giornata mentre alcuni si interrogano sui tempi di un'operazione realizzata all'indomani degli annunci del presidente Emmanuel Macron sui coprifuoco notturni a Parigi e in altre otto città.

Coprifuoco a Parigi, a Barcellona chiusi bar e ristoranti

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

I giudici francesi indagano sulla pandemia e perquisiscono i ministri
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...