Lunedì, 17 Maggio 2021
Il dramma della pandemia in due immagini / Spagna

"Come sono invecchiato dopo un anno in terapia intensiva a combattere il Covid"

L'infermiere 40enne Victor Aparicio è impegnato nella lotta al virus all'ospedale Gregorio Marañón di Madrid. Ha messo le due immagini a confronto su Twitter e le immagini sono diventate virali

Sembra essere invecchiato di dieci anni eppure di mesi ne sono passati pochissimi. È bastato un solo anno in terapia intensiva a combattere il Covid insieme ai suoi colleghi, per vedere evidenti i segni dello stress sul suo corpo. Stanno facendo il giro dei social le due foto a confronto dell'infermiere spagnolo Victor Aparicio. Il sanitario ha messo una accanto all'altra le due immagini che lo ritraggono sia un anno fa che adesso. Gli effetti dello stress sono assolutamente evidenti e sbalorditivi. Sia la barba che i capelli si sono tinti quasi completamente di bianco. Il viso è segnato da rughe profonde e i suoi occhi tradiscono l'ansia che ha dovuto patire in questo anno di pandemia in prima linea.

Le foto a confronto su Twitter 

L'infermiere 40enne ha pubblicato le foto a confronto su Twitter scatenando tantissime reazioni. L'idea di confrontare le due immagini è venuta al sanitario dopo essersi scattato un selfie pochi giorni fa. Vedendosi particolarmente invecchiato ha spulciato tra le sue immagini e ha trovato uno screen risalente esattamente all'inizio dell'emergenza Coronavirus. Circa un anno fa, infatti, fu ospite del telegiornale di TeleCinco. In quell'occasione venne intervistato dall'emettente e sembra essere un'altra persona mettendo le immagini a confronto. Un anno di stress che si è manifestato per intero sul suo corpo con effetti evidenti. “Penso che il cambiamento esterno sia evidente. – ha scritto nel tweet - Non si può immaginare quello interiore”.

Un anno in terapia intensiva 

Victor è stato impegnato quest'anno nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale Gregorio Marañón di Madrid. Così come tantissimi suoi colleghi, la sua routine quotidiana è stata sconvolta dal virus. Ore e ore con i dispositivi di protezione addosso. Turni massacranti che vanno ben oltre la normale sopportazione. Il dolore di vedere tante persone non farcela nonostante i suoi sforzi. Tutto questo si è riverberato sul suo corpo con effetti sorprendenti. Le due foto messe a confronto sono diventate immediatamente virali. Tra i commenti al tweet c'è chi ha postato anche le foto dei soldati prima che partissero per le missioni e al loro ritorno facendo notare come fossero invecchiati e la loro condizione somigliasse a quelle degli operatori sanitari impegnati in prima linea nella lotta al Covid.

I “negazionisti” dell'immagine 

Tra i commenti non c'è solo solidarietà e riconoscenza per ciò che ha fatto l'infermiere. Qualcuno si è messo anche a spulciare tra le sue immagini di poche settimane fa ipotizzando che in realtà il cambiamento sia avvenuto solo nelle ultime settimane. In alcune immagini risalenti a febbraio in particolare il colore dei capelli non era bianco come nell'ultima immagine. Insomma è partita anche un'operazione di negazionismo del cambiamento dell'infermiere dimostrando che anche in queste situazioni c'è chi non crede agli effetti del Covid.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Come sono invecchiato dopo un anno in terapia intensiva a combattere il Covid"

Today è in caricamento