rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Il caso / Russia

I bambini muoiono sotto le bombe ma le influencer russe piangono per il loro profilo Instagram

Il caso di Olga Buzova, star del web russa, sta facendo il giro del mondo e molti hanno ritenuto inopportuno il suo pianto in diretta

Ognuno ha le sue priorità. C’è chi in queste settimane è costretto a vivere in rifugi antiaerei di fortuna con scarse riserve di alimenti. E chi scoppia in lacrime perché da oggi non potrà più usare instagram. È il ‘triste’ destino delle influencer russe dopo la decisione di Putin di bandire Instagram. Una settimana prima il governo russo aveva già chiuso Facebook con la motivazione che le piattaforme Meta erano considerate una "organizzazione estremista" ai sensi della legge russa. Il capo di Instagram Adam Mosseri con un tweet pubblicato nella giornata di sabato è intervenuto per chiarire come la decisione di bandire il canale social avrebbe di fatto chiuso i collegamenti della Russia con l’esterno e anche all’interno dello stesso Paese.

“Lunedì Instagram sarà bloccato in Russia. Questa decisione taglierà fuori 80 milioni di russi l'uno dall'altro e rispetto al resto del mondo, poiché circa l'80% delle persone in Russia segue un account Instagram al di fuori del proprio paese”. Questo il testo del tweet. Molte influencer russe hanno approfittato del weekend per fare dei video e dare così l’arrivederci ai loro follower. Altre invece hanno utilizzato il tempo che rimaneva a loro disposizione per creare canali su altre piattaforme e invitare i loro fan a seguirle altrove. Per tutte, comunque, la decisione è stata traumatica.

Come per la 36enne star dei reality Olga Buzova che domenica ha pubblicato un video della durata di quasi sette minuti per salutare i suoi 23,3 milioni di follower su Instagram. Sette minuti in cui ha cercato di spiegare in russo cosa rappresentasse il canale social per lei alternando il parlato a delle crisi di pianto. "Non ho paura di ammettere che non voglio perderti. Non so cosa riserva il futuro. Non lo so. Qui ho solo condiviso la mia vita, il mio lavoro e la mia anima. Non ho fatto tutto questo come lavoro per me, questa è una parte della mia anima. Sembra una grande parte del mio cuore e la mia vita viene presa lontano da me”. Un video commovente se non fosse stato per il contesto e per i motivi che hanno portato Instagram a questa scelta.

Sta di fatto però che questo ‘arrivederci’ ha avuto oltre 700mila visualizzazioni. Il canale di notizie dell’opposizione Nexta Tv ha pubblicato un altro video di un’altra influencer russa senza rendere noto il nome. Anche lei piange spiegando che “per me è tutta la vita. È l'anima. È l'unica cosa con cui mi sveglio, mi addormento". Esternazioni che hanno fatto ottenere alle creatrici di contenuto diversi commenti di solidarietà, ma c’è stato anche più di uno che ha sottolineato come tutto questo loro dolore fosse fuori contesto visto quanto accade in Ucraina dove persino i bambini perdono la vita e dove un intero popolo soffre davvero perché sta perdendo tutto. Ma si sa, è sempre tutta una questione di prospettiva e di priorità personali.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I bambini muoiono sotto le bombe ma le influencer russe piangono per il loro profilo Instagram

Today è in caricamento