rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
DATAGATE / Stati Uniti d'America

Se l'integralista islamico guarda i siti porno

"L'autorità di questi personaggi radicale appare più vulnerabile se i loro comportamenti privati e pubblici non sono più compatibili", si spiega in un documento fornito da Snowden che racconta l'azione di spionaggio dell'Nsa contro sei musulmani estremisti

L'Agenzia di sicurezza nazionale Usa (Nsa) avrebbe intenzione di screditare alcuni importanti islamici radicali, messi da tempo sotto sorveglianza, rivelando pubblicamente la loro abitudine di visitare svariati siti pornografici: lo riferisce oggi l'Huffington Post, citndo un documento fornito dalla talpa Edward Snowden. La Nsa, in particolare, vorrebbe così smascherare "l'ipocrisia" di almeno sei musulmani estremisti, noti per i loro discorsi in favore della jihad.

"L'autorità di questi personaggi radicale appare più vulnerabile se i loro comportamenti privati e pubblici non sono più compatibili", si spiega nel documento citato dall'Huffington Post.

"Alcune delle loro debolezze, se rivelate, metterebbero in discussione la devozione di queste persone radicali alla causa jihadista, riducendo parzialmente o totalmente la loro autorità", si legge ancora.

Una delle potenziali prove inchioderebbe un militante "mentre guarda dei contenuti online esplicitamente sessuali, o usa un linguaggio esplicitamente sessuale con ragazze giovani e inesperte".

Le sei persone in questione vivono negli Stati Uniti e, secondo quanto si è appreso, non sarebbero legate ad alcuna ipotesi di complotto anti-occidentale.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Se l'integralista islamico guarda i siti porno

Today è in caricamento