rotate-mobile
Lunedì, 20 Maggio 2024
Mondo Iran

Iran, continuano le proteste: 22 morti e oltre 400 persone arrestate

Molti degli arrestati rischiano la pena di morte. Trump su Twitter: "E' ora di cambiare"

Continuano le proteste antigovernative in Iran. Nove persone sono rimaste uccise, tra cui un bambino di 11 anni e un membro dei Guardiani della rivoluzione, e il bilancio delle vittime è salito a più di venti morti. Le proteste contro il carovita e la disoccupazione sono iniziate giovedì scorso a Mashhad, la seconda città del paese, e poi sono dilagate nel resto dell'Iran. 

Secondo il vicegovernatore per la sicurezza di Teheran,  Ali Ashgar Nasserbakht, citato dall'agenzia semiufficiale iraniana Ilna, sarebbero 450 i manifestanti arrestati da sabato scorso: 200 sarebbero state arrestate sabato, 150 domenica e 100 lunedì. 

Iran, arrestata donna simbolo della lotta contro il velo islamico 

Alcuni degli arrestati potrebbero essere accusati di Muharebeh (guerra contro Dio): un reato che prevede la pena di morte. 

Intanto il presidente della repubblica islamica Hassan Rohani fa appello all'unità contro un "piccolo grupo di violenti", mentre il presidente Trump attacca Teheran: "E' ora di cambiare".

"L’Iran sta fallendo a tutti i livelli nonostante il terribile accordo fatto con loro dall’amministrazione Obama. Il grande popolo iraniano è stato represso per molti anni. E’ affamato di cibo e libertà. Insieme ai diritti umani, la ricchezza dell’Iran viene saccheggiata", ha scritto Trump su Twitter. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Iran, continuano le proteste: 22 morti e oltre 400 persone arrestate

Today è in caricamento