rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
SIRIA / Siria

L'Iran sosterrà la Siria di Assad "fino alla morte"

La Guida Suprema iraniana ha affermato oggi che le accuse rivolte a Damasco solo un "pretesto" per attaccare la Siria

Le accuse rivolte al regime di Damasco sulle armi chimiche che sarebbero state utilizzate per compiere la strage del 21 agosto sono solo un "pretesto" per attaccare la Siria. Lo ha affermato oggi la Guida Suprema iraniana, l'ayatollah Ali Khamenei.

Gli Stati Uniti e i loro alleati "utilizzano le armi chimiche come un pretesto" e "dicono che vogliono intervenire per questioni umanitarie", ha detto il numero uno di Teheran, nel momento in cui il presidente americano Barack Obama ha chiesto l'approvazione del Congresso colpire militarmente la Siria.

"Gli Stati Uniti si sbagliano sulla Siria e certamente ne subiranno le conseguenze (...) proprio come è successo in Iraq e in Afghanistan", ha aggiunto l'ayatollah Ali Khamenei davanti ai membri dell'Assemblea degli Esperti, un organismo consultivo del regime iraniano.

G20: SI CERCA UNA SOLUZIONE ALLA CRISI

Sempre oggi il capo della Quds Force, l'unità di elite iraniana, Qassem Soleimani ha affermato che l'Iran sosterrà la Siria "fino alla fine" di fronte a un eventuale attacco militare guidato dagli Stati Uniti. "L'obiettivo degli Stati Uniti non è di proteggere i diritti umani, ma distruggere il fronte di resistenza" contro Israele. "Sosterremo la Siria fino alla fine", ha ribadito Soleimani parlando all'Assemblea degli Esperti, l'organismo che collabora con la Guida Suprema, Ayatollah Ali Khamenei.

C'E' IL VIA LIBERO ALL'ATTACCO AMERICANO

Guerra in Siria © Tm News / Infophoto

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Iran sosterrà la Siria di Assad "fino alla morte"

Today è in caricamento