Giovedì, 17 Giugno 2021
Isis

Isis, ancora minacce: "Colpiremo Londra"

Un attacco in programma per il 7 luglio, decimo anniversario della strage che colpì la metropolitana all'ora di punta. Intanto negli Usa è allerta massima: possibili attentati nel giorno dell'Indipendenza

Ancora minacce e promesse di sangue e stragi. Questa volta nel mirino degli jihadisti ci sarebbe Londra e la Gran bretagna, a pochi giorni dal decimo anniversario della strage della metropolitana: il 7 luglio 2005 una serie di esplosioni di kamikaze sui mezzi pubblici della capitale fecero 52 vittime e ne ferì altre 700. Successivamente quell'attentato venne rivendicato da Al Qaeda. Intanto sono stati arrestati a Peshawar, in Pakistan, tre uomini, ritenuti membri dell'Isis, dopo che la polizia ha rinvenuto nei pc mappe di Londra e materiale di propaganda. Si teme che i tre stessero organizzando un attacco. 

A riferire della minaccia il sito americano Site che monitora l'attività dei jihadisti sul web. Da giorni sui social network si continua ad alludere a possibili attentati e non solo nel Regno Unito: anche gli Stati uniti sarebbero nel mirino dell'esercito del Califfo, nel giorno della festa dell'Indipendeza. L'allerta è massima tanto che diversi eventi sono stati annullati come l'esibizione aerea della Us Force nella base Raf di Feltwell in Norfolk. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Isis, ancora minacce: "Colpiremo Londra"

Today è in caricamento