Venerdì, 24 Settembre 2021
Mondo Iraq

Isis sotto assedio a Mosul: ora il Califfo chiede nuovi attentati

Il messaggio di Abu Bakr al Baghdadi, leader del gruppo dello Stato islamico, ai suoi combattenti invita a "resistere" all'attacco e di "non ripiegare". Poi torna a minacciare i Paesi "infedeli". Quindi, l'appello: "Attaccate Arabia Saudita e Turchia"

IRAQ - Il califfo Abu Bakr al Baghdadi, leader del gruppo dello Stato islamico, ha lanciato un appello ai suoi combattenti affinché "mantengano" il controllo di Mosul, roccaforte dell'Isis nel Nord dell'Iraq. Nel suo primo messaggio del 2016, diffuso da al Furqan, media vicino ai jihadisti, una voce presentata come quella di al Baghdadi ha chiesto ai combattenti - che a Mosul sarebbero fra 3mila e 5mila - di "non ripiegare" di fronte all'avanzata dei militari curdi e iracheni.

IL MESSAGGIO - "Tenere le posizioni con onore è mille volte più facile che ritirarsi con vergogna", ha sostenuto il capo dell'Isis, le cui condizioni di salute sono oggetto di speculazioni. Secondo l'intelligence curda, al Baghdadi si troverebbe ancora in città e la sua morte significherebbe la fine dello Stato Islamico (Isis), proclamato proprio dalla moschea principale del capoluogo iracheno nell'estate del 2014.

LA VOCE DEL CALIFFO - Il messaggio è stato intitolato "Ciò che Dio e il suo Messaggero ci hanno promesso": secondo gli esperti del movimento jihadista, la voce registrata sarebbe proprio del califfo. Al Baghdadi incita i suoi sostenitori a compiere attacchi in Arabia saudita e in Turchia, un paese - quest'ultimo - che ha dispiegato le sue truppe in una base vicino Mosul e che vuole giocare un ruolo nell'offensiva contro la città irachena. Sul piano interno, invece, tentando di inasprire le tensioni settarie, al Baghdadi ha accusato i responsabili politici iracheni sunniti di "tradimento".

LA MINACCIA DI NUOVI ATTENTATI - Abu Bakr Al Baghdadi ha quindi chiesto esplicitamente di "attaccare Arabia Saudita e Turchia". Baghdadi parla dell'offensiva su Mosul come di "una guerra contro i musulmani da parte dei crociati e degli ebrei".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Isis sotto assedio a Mosul: ora il Califfo chiede nuovi attentati

Today è in caricamento