Martedì, 19 Ottobre 2021
MEDIO ORIENTE / Israele

La maggioranza degli israeliani favorevole ad attacco militare contro Iran

L'84% degli ebrei israeliani si dice convinto che il paese degli Ayatollah non ha intezione di fermare il progetto di costruire la bomba atomica

Una grande maggioranza di israeliani è a favore di un'azione militare unilaterale contro l'Iran: è quanto emerge da un sondaggio pubblicato, dopo che il primo ministro d'Israele, Benjamin Netanyahu, ha annunciato che il governo è pronto ad agire da solo.

Il 65,6% di 500 ebrei israeliani intervistati dal quotidiano filo-governativo HaYom, ha detto di essere favorevole a un attacco militare contro Teheran per fermare il programma nucleare iraniano, mentre l'84% si dice convinto che il paese degli Ayatollah non ha intezione di fermare il progetto di costruire la bomba atomica.

NETANYAHU CONTRO ROHANI: "NON GLI CREDO"

Martedì primo ottobre, in un intervento all'Assemblea generale della Nazioni Unite, Netanyahu ha dichiarato che lo Stato ebraico é pronto ad agire da solo per fermare le ambizioni nucleari iraniane. "Israele non permetterà all'Iran di sviluppare un'arma nucleare", ha avvertito il premier israeliano, anche se dovesse agire da solo. Netanyahu ha anche attaccato il "nuovo corso" del neo-presidente iraniano, definendo Hassan Rohani "un lupo travestito da pecora".

Circa il 51,4% degli intervistati mercoledì da HaYom, ha affermato che Netanyahu ha fatto un "buon discorso" al Palazzo di Vetro, mentre appena il 10,9% si è detto in disaccordo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La maggioranza degli israeliani favorevole ad attacco militare contro Iran

Today è in caricamento