Lunedì, 26 Luglio 2021
Mondo Regno Unito

Incendio a Londra, la Farnesina: "Due italiani tra i dispersi"

La tragedia in Latimer Road, dove sono intervenuti oltre duecento vigili del fuoco. Il sindaco Khan: "Molti mancano ancora allʼappello"

Gloria Trevisan e il fidanzato Marco Gottardi | Foto Facebook

Un gigantesco incendio ha avvolto la Grenfell Tower in Latimer Road, nella zona ovest di Londra. Secondo la polizia ci sono almeno dodici morti, mentre i feriti ricoverati in sei ospedali di Londra sono 74, venti in condizioni critiche. Secondo Scotland Yard, c'è il rischio che ci siano ancora persone intrappolate all'interno dell'edificio, mentre i soccorritori dicono che la torre non rischia il collasso.

Secondo fonti della Farnesina, "al momento risultano dispersi due connazionali". Il Consolato generale a Londra è in costante contatto con le autorità britanniche per verificare il coinvolgimento dei nostri connazionali. Si tratta di Gloria Trevisan, 27 anni, di Camposampiero (Padova) e il fidanzato Marco Gottardi, coetaneo, di San Stino di Livenza (Venezia). Da tre mesi erano nella capitale inglese per lavoro. Su Facebook la cugina del ragazzo ha lanciato un appello per cercare notizie.

Fin dalle prime ore di stamani l'Ambasciata e il Consolato, in stretto raccordo con la Farnesina, seguono gli eventi di Londra.

L'incendio è esploso attorno all'una di notte (le due in Italia): il rogo è divampato all'undicesimo piano e rapidamente si è diffuso in quasi tutto il palazzo. Nella Grenfell Tower, edificio costruito negli Anni '70, sono presenti 120 appartamenti per un totale di circa 500 residenti. Di recente nel palazzo erano stati avviati dei lavori di ristrutturazione. Alcuni dei residenti in passato avevano lamentato la scarsa sicurezza derivante dalla presenza di mezzi e materiali utilizzati per i lavori.

"Sono profondamente rattristata per la perdita di vite", ha detto la premier britannica Theresa May. Il primo ministro è costantemente aggiornata sulla situazione e ha convocato una riunione d'urgenza delle autorità coinvolte per assicurare la migliore risposta alla nuova emergenza nella capitale. E' necessario che "sia data risposta prima possibile" agli interrogativi legati alla sicurezza della Grenfell Tower di Londra, perché "si tratta di domande molto importanti". Lo ha dichiarato il sindaco di Londra, Sadiq Khan, facendo riferimento alle denunce fatte in passato dai residenti. Khan ha precisato inoltre che più di cento poliziotti, cento medici e 250 vigili del fuoco sono stati inviati sul posto: una mobilitazione che è stata resa possibile grazie all'immediata classificazione da parte dell'amministrazione dell'incendio come "grave incidente".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio a Londra, la Farnesina: "Due italiani tra i dispersi"

Today è in caricamento